Avatar

Autore: Giacomo Lucarini

Vedi tutti gli articoli scritti da Giacomo Lucarini

Hai capito che il video è la forma di contenuto più efficace nel 2020 e sai che YouTube è il motore di ricerca che ti permette di svoltare nel digital marketing.

Ma come aumentare le visualizzazioni YouTube? Qualunque siano i tuoi obiettivi, non puoi prescindere da questo risultato.

Aumentare il numero delle views e cercare di raggiungere un buon numero di iscritti è il lasciapassare per entrare in un mondo di risultati sempre migliori.

Per aumentare i scritti e visualizzazioni YouTube ci sono diversi sistemi a costo zero che puoi mettere in pratica prima ancora di ricorrere a sponsorizzazioni.

Che tu abbia un’attività online o un libero professionista, non puoi tirarti indietro di fronte alle opportunità che lo strumento dei video la piattaforma Youtube ti offrono.

Ecco dunque, in questo articolo, 20 tecniche per aumentare views e seguaci.

Tieni sempre presente che YouTube è il secondo motore di ricerca più utilizzato del mondo: viene usato ogni giorno da circa 2 miliardi di persone.

 

Come aumentare le visualizzazioni Youtube

 

  1. Studia i consigli di Youtube stesso e non smettere di aggiornarti

Uno dei segreti dei social media, stranamente trascurato da molti, è studiare fino all’ultima lettera/video i tutorial messi a disposizione dai social stessi.

Sono una miniera d’oro di informazioni e regalano una conoscenza approfondita e puntuale su quello che funziona.

 

  1. Fai Branding

Senza un’identita coerente, che va dal nome del canale ai suoi colori identitari, una bella descrizione e i collegamenti social, un video di presentazione e informazioni sempre aggiornate, non andrai da nessuna parte.

Dedica tempo a migliorare o creare (anche da zero se serve) una tua precisa identità, inconfondibile.

 

  1. Fai SEO (su Youtube? Certo!)

A volte quando spiego a qualcuno che deve fare SEO, cioè ottimizzazione per i motori di ricerca, quando pensa e realizza video… mi guardano strano.

Ricordi cosa abbiamo detto? YouTube è un social ma anche – e soprattutto – un motore di ricerca: il titolo, la descrizione, l’anteprima, i tag, tutto concorre a migliorare la tua posizione nelle ricerche e trovare il tuo pubblico.

Quando realizzi un video, devi sempre partire da questa domanda: “Cosa sta cercando il mio pubblico?” e costruire contenuto e descrizioni in questo senso. Parole chiave prima di tutto!

Puoi usare esattamente gli stessi strumenti gratuiti che usi per scandagliare Google e fare le tue valutazioni (Keyword Research, Answerthepublic, etc) e come consiglio ti dico di trovare parole chiave utili che abbiano scarsa concorrenza quanto a numero di video realizzati.

 

  1. Utilizza sempre miniature dei video personalizzate e vivaci

Hai presente “Non si giudica un libro dalla copertina”? Ecco, dimenticalo. Nel grande circo di Youtube, un video vale anche quanto la sua copertina.

Se hai un bel titolo ma una miniatura buia, triste, ridicola o sgranata perderai una bella fetta di potenziali spettatori.

La miniatura deve essere pensata subito dopo parole chiave, titolo e (ovviamente) contenuto del video. Questo perché se la copertina non rispetta i criteri principali e risulta fuorviante, l’algoritmo se ne accorge (la gente clicca e poi smette di vedere dopo pochi secondi) e ti penalizza.

Per un’anteprima che risalta devi usare immagini chiare: pochi elementi subito comprensibili, poche scritte che spiegano/integrano il contenuto, elementi umani (un volto) e un generale senso di chiarezza e pulizia.

 

aumentare visualizzazioni youtube (2)

 

  1. Schermate finali e schede: suggerisci e fidelizza

Mai, mai dimenticare di inserire le schermate finali neu tuoi video. Che cosa sono? Quei pochi secondi (20 in questo momento) che Youtube ti permette di utilizzare per suggerire prima della fine del vide che la gente sta guardando, altri video del tuo canale.

Un modo per anticipare l’algoritmo della piattaforma, che poi suggerirà altro di altri, e cercare di sfruttare al massimo l’attenzione di una persona che ha dimostrato di gradire i tuoi contenuti.

Dunque, ricoda sempre di non chiudere un video di botto ma lascia sempre un po’ di tempo alla fine per schiaffare in sovraimpressione un paio di altri tuoi video: puoi anche sfruttare gli ultimi secondi del video proprio per invitare la gente a cliccare.

Cerca sempre di piazzare qualche video pertinente a quello che gli utenti stanno guardando.

Puoi anche inserire delle schede in alcuni punti strategici del video, che si apriranno come testo in alto durante la rirproduzione: usale quando noti dagli insights che cala l’attenzione degli spettatori, cioè quando abbandonano il video anzitempo.

Pro tip: crea una playlist e suggerisci quella alla fine del video. Adesso parliamo priprio di quelle.

 

 

  1. Sfrutta le playlist

Altro strumento poco utilizzato in chiave strategica e invece molto, molto utile: con le playlist puoi incollare lo spettatore ai tuoi video e farlo passare dall’uno all’altro senza soluzione di continuità.

Metti le playlist bene in evidenza sul tuo canale, linkale nelle descrizioni dei video, spammale sugli altri social, consigliale ad ogni piè sospinto.

Esattamente come le piattaforme di streaming, devi creare un ecosistema tematico che, un volta finito un video, ne manda in riproduzione subito un altro attinente e significativo.

 

 

  1. Sperimenta, sperimenta sempre

Non fermarti ai semplici video “come fare” che dominano la scena su Youtube. Nel 2020 devi inventare qualcosa di nuovo se vuoi più visualizzazioni Youtube.

In uno scenario ipersaturo di contenuti e di strutture tutte uguali, devi cercare di distinguerti. Migliaia di altri creatori di video fanno già ricette, how-to, 10 consigli per… eccetera. Hai capito no?

Non ti sto dicendo di non farli, ma di sperimentare e di pensare a come poter dare una scossa a un pubblico che spesso non distingue neppure chi è l’autore dei video (a meno che non compaia con la faccia per tutto il video)

Trova delle formule adatte al tuo business, inventa, rendi tutto giocoso e spettacolare, senza paura. Ti ricordo che uno dei business di maggiore successo di Youtube fu il brand di frullatori che realizzava video dove, con il loro prodotto, i dipendenti sminuzzavano quasiasi tipo di oggetto, dalle lattine ai telefoni cellulari!

 

  1. Collaborazioni, insieme si vince

Alle gente piace vedere l’ospite, esattamente come in tv. E se il pubblico è giovane… idem! Le dirette Instagram con più persone su schermo hanno fatto boom.

Se riesci a trovare un volto noto (leggi anche l’articolo sull’influencer marketing) o qualche altro professionista/marchio che può essere un buon “collega” di video… ben venga.

Avere un ospite sul canale ti aiuta a svecchiare i tuoi format, a creare dialogo, a vedere le cose in un altro modo e magari trovare nuove idee. Le collaborazioni sono sempre preziose.

E soprattutto, un creator si porta sempre dietro un po’ dei suoi iscritti/follower.

 

  1. Relazioni, la nuova moneta

Youtube punta moltissimo al fatto che i creatori di contenuti abbiano un rapporto profondo con i propri iscritti. Gli utenti stessi, una volta follower, dimostrano di essere molto esigenti nei confronti dei canali, aspettando nuovi video a cadenza, come minimo, settimanale.

L’algoritmo, manco a dirlo, premia molto la fedeltà con cui un utente segue un canale Youtube: conta moltissimo il tempo di visualizzazione di un video, ancora più dei semplici “Mi piace” o dei commenti.

Quindi: usa i commenti per creare nuovi video rispondendo alle domande, reagisci a quello che i tuoi clienti dicono/fanno nella vita reale, crea dei contest o dei giveaway, insomma non dimenticare mai che il tuo brand non è l’unico protagonista del canale, ma lo sono anche gli iscritti.

 

  1. Condividi in maniera intelligente altrove

Un canale Youtube si promuove realizzando video interessanti con cadenza precisa e frequente, che è una faticaccia, seguendo le regole che ti ho scritto. E poi pagando per sponsorizzare. Nient’altro?

Certo che sì: come sempre, le condivisioni sugli altri social sono un grande, grandissimo strumento di diffusione. Ma vanno realizzate in modo intelligente.

A nessun social media piace essere usato per portare gente altrove. Instagram, Facebook, Linkedin, TikTok ti ammazzeranno se proverai a portare semplicemente traffico da loro a un’altra piattaforma. Provare per credere.

Cosa fare allora? Semplice: se Youtube è il tuo canale principale di business, utilizza gli altri per pubblicare delle anteprime. Quando realizzi un video, crea anche un mini-video di 30 secondi, un minuto al massimo come “teaser”.

Utilizza quello, caricandolo in modo nativo nel formato giusto su ogni altro social che vuoi utilizzare. In questo modo le piattaforma vedranno un video caricato nativamente e saranno felici, e tu potrai inserire link o swipe up per portare la gente su Youtube e aumentare le visualizzazioni.

 

Ok, questi erano suggerimenti per aumentare il numero delle visualizzazioni Youtube, in termini di views vere e proprie, di occhi che guardano i tuoi video.

Ma per avere visualizzazioni Youtube che contano, hai bisogno che quegli occhi siano di gente davvero interessata, fedele e pronta a seguirti dappertutto: hai capito che stiamo parlando degli iscritti al canale, vero?

Come fare dunque per aumentare il numero dei nostri iscritti Youtube?

Anche qui, ci sono delle buone pratiche, alcune immediate, altre un po’ meno. Vediamo un po’ cosa puoi mettere in pratica da subito.

 

aumentare visualizzazioni youtube (1)

Come aumentare iscritti Youtube

 

  1. Pubblica video lunghi, oltre i 10 minuti

Qualcuno pensa che, siccome la gente presta poca attenzione, ci vogliano video brevi. Sbagliato. Su Youtube è il contrario: per conquistare spettatori fedeli e potenziali iscritti si devono pubblicare video lunghi e articolati.

Un canale con video brevi e da mangiare come fragole non invoglia all’iscrizione. Un video che ti costringe a prestare attenzione, che si dimostra autorevole, che spiega molto e racconta tanto, è molto più appetibile a essere degno di attenzione.

Considera poi che, da uno studio approfondito di Backlinko, è dimostrato che i video più lunghi si posizionano meglio nei risultati di ricerca di YouTube.

 

  1. Brand in filigrana… o pulsante Iscriviti?

Quando vai ad aggiungere la filigrana con il tuo brand ai video, in sede di impostazioni… perché non scrivere un bell’invito a iscriversi, invece di limitarsi a mettere il logo del tuo brand?

Veder scritto per tutta la durata del video ISCRIVITI è differente che vedere un disegnino .

Ricorda inoltre di aggiungere quando poi, in sede di contaggio del video, una call to action ad iscriversi al tuo canale.

 

  1. Qualità > Quantità

Anche se l’attività di pubblicazione è importante e deve essere frequente per entrare nel cuore del tuo pubblico, non devi mai e poi mai tralasciare la qualità in nome della quantità.

Moltissimi partono col turbo e poi si scoraggiano davanti a Youtube proprio perché è difficile mantenere equilibrate le due cose.

Il mio consiglio è di concentrarti totalmente sul dare qualcosa di molto ben fatto al pubblico, pur rimanendo dentro un calendario preciso (il rischio di “perdere il passo” è concreto).

Ci sono canali che hanno centinaia di migliaia di visualizzazione a fronte di pochi video, mentre altri, con molti video, non rastrellano quasi niente.

Come detto l’algoritmo di Youtube premia il tempo di visualizzazione, quanto tieni incollate le persone ai tuoi video.

 

  1. Crea un trailer del canale che spiega tutto

Perché ci sono persone che prenotano il biglietto di film e spettacoli sulla base di un trailer? Perché quell’antipasto è perfetto.

Perché non dovresti fare altrettanto? Crea un trailer del canale breve e chiaro. Spiega subito ai tuoi visitatori cosa fai, quale vantaggio assicuri, cosa troveranno guardano i tuoi video.

Un biglietto da visita a volte vale l’iscrizione “sulla fiducia”.

 

  1. Realizza video che aumentano il tempo di visualizzazione

Non lo ripeterò mai abbastanza: se vuoi vincere su Youtube, il tempo di visualizzazione è un fattore di ranking SEO estremamente importante.

Questo ti aiuterà a trovare nuovi iscritti. Perché? I video più visti in termini di tempo sono più suggeriti nella barra laterale e rilanciati in homepage.

Ok, ma come puoi fare? Realizza video con un montaggio serrato, rivolgi domande dando poi risposte allo spettatore, oppure cambi di angolazione dell’inquadratura, grafica come transizione tra una scena e l’altra, cambio di musica…

Nessuno sta su Youtube per annoiarsi, neppure se cerca informazioni.

 

  1. Pubblica dei blog post e includi i tuoi video (embeddandoli)

Il video è un contenuto spendibilissimo in altre forme, ma la più importante è certo il blog post, che ti permette di massimizzare le visualizzazioni e trasferire lettori sul canale trasformandoli in iscritti.

Se qualcuno ti legge assiduamente, probabile che si iscriverà. Se qualcuno arriva sul tuo blog e trova un bell’articolo che contiene un video, su un argomento che gli interessa, lo guarderà e magari si iscriverà.

Insomma, mai sottovalutare l’inclusione di un video in un blog post… ma attenzione! Il video non deve essere la trascrizione del post (e viceversa).

Una strategia utile è quella di rendere il video un “qualcosa in più” che integra l’articolo, costringendo un maniera buona la gente a vederselo.

 

  1. Cuoricini come se piovesse

Da qualche tempo Youtube permette di “cuorare” i commenti degli utenti sotto i tuoi video. Perché è importante premiare i migliori?

Perché il soggetto in questione riceve una notifica, e a volte pure un’email

Per dirla con le parole di Youtube: “Gli spettatori che hanno ricevuto un cuore sul loro commento hanno una probabilità tre volte maggiore di fare clic sulla notifica, portando altri spettatori al tuo canale”. Il perché è presto detto: più views, più interazione.

E se qualcuno che ti ha commentato torna sul luogo del delitto… e oltre al cuore si trova una bella riposta da parte tua, sarà molto probabile che si iscriva.

 

  1. Promuovi il canale in tutti i modi possibili.

Hai scritto un ebook? Linka il canale Youtube.

Regali un PDF? Linka il canale Youtube.

Tieni un webinar o una presentazione? Mostra e raccomanda il tuo canale Youtube a tutti. Se hai dei buoni contenuti che integrano quello che fai, l’iscrizione da parte dei tuoi utenti è molto probabile.

 

  1. Ottimizzare al massimo la pagina del tuo canale

L’esperienza che un utente vive quando arriva sulla pagina del tuo canale può essere decisiva per aumentare la percentuale di iscritti.

A nessuno piace un canale che sembra disordinato e poco curato, giusto? Ecco, oltre al video trailer che parte in automatico (quindi occhio!) devi avere delle channel art per copertina e miniatura che siano interessanti e rispettose dell tua identità di brand.

Senza contare che devi organizzare i tuoi contenuti per fare adocchiare subito le cose più interessanti, donare una coerenza tematica alle tue playlist e far trovre agevolmente i video più apprezzati o quelli che ti stanno più a cuore.

Il tempo che investi sulla tua homepage di Youtube è sempre ben speso.

 

  1. Chiedi alle persone di iscriversi

Sembra banale, vero? E lo è, tanto è vero che tanti se lo dimenticano proprio.

Se qualcuno arriva sui tuoi video e stai dimostrando di essere utile e interessante, ricordati di chiedere in almeno un punto del video e sicuramente al termine: “Ti piace? Iscriviti!”

Non stai facendo nulla di più che chiedere a chi sta guardando di dimostrare il suo interesse a un livello superiore: ricordagli magari anche i vantaggi di farlo, in poche parole!

 

Siamo arrivati alla fine e spero che questi consigli su come aumentare le visualizzazioni Youtube e gli iscritti ti abbiano aperto gli occhi e aiutato a capire come approcciare meglio questa fondamentale piattaforma per il marketing digitale.

Se ti va, lascia un commento!

Avatar

Autore: Giacomo Lucarini

Vedi tutti gli articoli scritti da Giacomo Lucarini
0

Lascia il tuo commento

Lascia qua la tua recensione.
Dicci cosa ne pensi dell’articolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *