Ecco un altro acronimo da imparare! E no, non si tratta di URL-are. Non disperare, in questo articolo ti spiego che cos’è un URL e perchè è così importante.

  • è l’acronimo di Uniform Resource Locator
  • è una sequenza di caratteri che identifica univocamente l’indirizzo di una risorsa in Internet, come un documento o un’immagine.
  • è  l’elemento che ci permette di trovare un sito web, cioè l’indirizzo che noi digitiamo nel browser quando cerchiamo una pagina o un file

A cosa serve l’indirizzo URL?

Il modo più comune per visualizzare un sito web è quello di inserire l’URL della home page nella barra di ricerca del browser.

Inoltre la URL non serve solo per indicare un sito web, ma può anche definire ogni file contenuto all’interno delle pagine web. Con il termine “file” si indica qualsiasi pagina web (HTML) diversa dalla home page, un file immagine, un programma (che verrà scaricato) o un’applicazione Java (applet)

L’URL stesso contiene il nome del protocollo da utilizzare per accedere alla risorsa (per esempio http), il nome del dominio che identifica un computer specifico su Internet (come www.oneminutesite.it) e la descrizione gerarchica che specifica il percorso di un file nel computer.

Ad esempio, consideriamo l’URL https://www.oneminutesite.it/sito-web/

Questa URL è formata da tre parti:

  • https: è il tipo di protocollo utilizzato
  • www.oneminutesite.it: è il nome del dominio
  • /sito-web/ è lo slug, ovvero il percorso fatto per raggiungere il file specifico. 

Perché è importante l’indirizzo URL di una pagina web?

barra degli indirizzi

L’indirizzo URL di una pagina web è uno degli aspetti più importanti sia per l’ottimizzazione per i motori di ricerca, che per l’usabilità.

Esso influenza infatti:

  • il posizionamento: mettere delle parole chiave nell’indirizzo URL è uno dei modi migliori per far trovare la nostra pagina
  • il click-through rate: gli utenti considerano un URL leggibile più affidabile e sono più propensi a visitare il sito
  • l’usabilità: se dall’URL si capisce di cosa tratta il sito, l’utente sa già se gli interessa o meno.

L’importanza di avere un dominio proprio

Avere un dominio personale e quindi di primo livello dà numerosi vantaggi all’utente.

Uno spazio web con una URL così composta: www.nomedelbrand.it è sicuramente un elemento vincente su più fronti.

Dal punto di vista del cliente sicuramente il sito assumerà più credibilità. Avere un nome di dominio diverso dal nome del brand può confondere il cliente e farlo dubitare dell’autenticità di quello spazio web.

Per la SEO un URL ben strutturato aiuterà a migliorare il ranking sui motori di ricerca. Inoltre, tutti i motori di ricerca attribuiscono un ranking migliore a quei siti dotati di un dominio proprio.

Anche l’estensione ha la sua importanza e One Minute Site ti da la possibilità di scegliere quella più adatta per il tuo sito web tra : .it, .eu, .net, .org, .com.

L’importanza di inserire le keyword nel dominio

ragazza che urla

Come abbiamo accennato è importante che in un indirizzo web siano presenti delle parole che spieghino l’argomento della pagina. Così facendo, posto che i contenuti delle tue pagine web siano coerenti e ricchi di contenuti inerenti l’argomento principale, potrai ottenere un posizionamento migliore su Google, rispetto ai concorrenti che non hanno prestato attenzione a questo aspetto. I motori di ricerca capiscono qual è il tema del tuo sito anche attraverso gli indirizzi delle tue pagine web.

Non a caso l’indirizzo web che abbiamo visto poc’anzi, https://www.oneminutesite.it/sito-web/, corrisponde alla pagina del nostro sito, dedicata alla creazione di un sito web con il nostro site builder. Mentre la pagina dedicata alla versione ecommerce si trova all’indirizzo https://www.oneminutesite.it/negozio-online/.

Chiara la differenza?

Stop words e dintorni

I più comuni cms (tra cui WordPress, ma anche One Minute Site)scrivono automaticamente gli indirizzi delle tue pagine, includendo ogni termine che scrivi nel title. Questo accade per garantire una cera coerenza semantica anche per l’utente meno esperto. Eppure, sappi che puoi modificare manualmente lo slug, prima di pubblicare una pagina.

Google legge fino a 4 o 5 termini contenuti nell’url di una pagina. Così accade che se scrivi un titolo di 150 battute, avrei probabilmente un indirizzo della pagina web impossibile da ricordare. Ecco perché devi ottimizzare gli indirizzi delle tue pagine e renderli parlanti. Ovvero devono descrivere in modo univoco il contenuto della pagina.

Evita di includere preposizioni e articoli. Queste parole, che non sono termini specifici, ma genericamente associabili a qualunque contesto, vengono dette stop words. Di fatto la maggior parte delle stop words non hanno un particolare significato se isolate dal contesto: quindi vengono ignorate dai motori di ricerca.

Se stai scrivendo un articolo che ha come titolo “La ricetta della pasta con il salmone e la panna”, ti suggerisco di strutturare così l’indirizzo web della pagina:

www.tuodominio.it/ricetta-pasta-salmone-panna

In questo modo l’indirizzo è semplice e compatto. Impossibile confondersi. Quello che trovo nella pagina è chiaro: si tratta di della più classica delle ricette, quella della pasta al salmone.

Diversamente potresti incorrere nell’errore di pubblicare una pagina che ha come indirizzo

www.tuodominio.it/la-ricetta-della-pasta-con-il-salmone-e-la-panna

Questo è un indirizzo web NON OTTIMIZZATO. Correggilo subito.

Inoltre ricordati di inserire nella tua URL delle parole chiave che siano facilmente ricordabili e non troppo lunghe.

esempi di buone url

Ottimizza i tuoi indirizzi web

Ora che sai quanto è importante scegliere una url corretta e avere un dominio personalizzato, che aspetti? Il prossimo passo è provare! Su One Minute Site gestire gli indirizzi delle pagine del tuo sito è semplice e veloce. Vuoi provare i nostri strumenti SEO? Crea subito il tuo sito, ma non dimenticare, se vuoi un sito efficace, passa alla versione professional per avere un dominio di primo livello e poter monitorare il traffico delle tue pagine.