Hai la passione per l’artigianato e il fai da te e vorresti farlo diventare un lavoro? Non c’è bisogno di fare grossi investimenti per vendere le tue creazioni online. Non hai nemmeno bisogno della partita IVA.

In questo articolo ti spiego come fare per vendere online i tuoi prodotti senza aprire una partita IVA.

Aprire un e-commerce senza partita IVA, è possibile?

vendere online senza partita IVA

Come ti ho già accennato in uno dei miei articoli, non è possibile aprire un e-commerce senza disporre di una partita IVA. Il motivo? Il mantenimento di un negozio online renderebbe l’attività fissa e non più occasionale.

Inoltre per le normative italiane è espressamente vietato vendere su un proprio sito, se su questo non sono indicate le note legali.

È possibile vendere da una pagina Facebook?

vendere online senza partita IVA

No, anche in questo caso è vietata la vendita diretta. E’ possibile però sfruttare la pagina Facebook per far conoscere al pubblico le tue opere di artigianato. Ricorda però che è vietato esporre i prezzi dei tuoi prodotti.

Vendere online senza partita IVA: facciamo un po’ di chiarezza

vendere online senza partita IVA

Ricorda sempre che per vendere online senza partita IVA, a prescindere dal “luogo virtuale o fisico” dove si consuma la compravendita, è necessario che la tua attività sia occasionale.

Per vendita occasionale s’intende un’attività in cui il compenso netto non supera i 5.000 euro annui e i 30 giorni lavorativi. È chiaro che per il fisco stabilire quanti giorni lavorativi impieghi per la tua attività è quasi impossibile.

Inoltre ci sono delle sentenze in cui la cassazione si è espressa in modo inequivocabile: per poter vendere senza partita IVA fa fede il volume d’affari (che deve essere inferiore, come ti ho già detto, a 5.000 euro netti all’anno) e non la quantità di tempo investita per l’attività.

Requisiti necessari per vendere online senza partita IVA

vendere online senza partita IVA

Per poter vendere online senza partita IVA devi necessariamente rispettare i requisiti che sto per elencarti:

1. avere un volume d’affari annuo inferiore ai 5.000 euro (al netto delle spese)
2. il lavoro non deve ricorrere ad attrezzature che facciano pensare a una grossa produzione
3. non devi avere collaboratori o lavoratori subordinati ma devi svolgere la produzione in prima persona
4. sei tenuto a rilasciare all’acquirente una ricevuta, come in un mercatino dell’artigianato o hobbistico. Niente paura: si tratta di una ricevuta generica che puoi compilare in piena autonomia, indicando il prezzo dell’oggetto e la data di vendita.

Se vuoi aprire un’attività di vendita occasionale su internet senza partita IVA, queste ricevute ti serviranno al momento della dichiarazione dei redditi perché andranno dichiarate con il modello 730 o modello Unico.

Vendere online senza partita IVA: i marketplace

vendere online senza partita IVA

Adesso ti starai chiedendo: se non posso vendere senza partita IVA né sul mio sito, né su Facebook, come faccio a vendere i miei prodotti online?

La risposta è semplice: sfruttando servizi che ti offrono questa possibilità, i cosiddetti marketplace.

I marketplace fungono da intermediari per chi vuole dedicarsi  alla vendita occasionale sul web. In questo modo puoi aprire un negozio online dove vendere liberamente i tuoi manufatti sfruttando un servizio di terze parti. Sarà il marketplace a vendere per conto tuo.

Non dimenticare che avere un negozio on-line nei vari marketplace, ti garantisce una visibilità maggiore rispetto ad un sito, blog o pagina Facebook. Sui marketplace i tuoi oggetti avranno una visibilità a livello mondiale.

L’unico svantaggio è che queste piattaforme richiedono una commissione per ogni transazione eseguita. Generalmente si aggira intorno al 3,5% dell’importo totale di ogni prodotto.

In questo modo ti sarà possibile vendere oggetti online da privato senza partita IVA.

Puoi vendere oggetti di artigianato più disparati (collane, vasi, accessori di moda, fotografie, dipinti, manufatti, cornici in legno, statue…).

Se te lo sei perso, dai un’occhiata anche a questo articolo di Marialuisa su come vendere artigianato online!

Adesso non hai più scuse! Per vendere i tuoi prodotti online non hai nemmeno bisogno della partita IVA. Dal mio punto di vista i marketplace sono la soluzione ideale per chi è alle prime armi, ma potresti comunque crearti un sito web vetrina per esporre le tue creazioni e parlare un po’ di te. Anche questo è molto facile, con One Minute Site è facile e veloce!

0

Lascia il tuo commento

Lascia qua la tua recensione.
Dicci cosa ne pensi dell’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *