Aprire un negozio online senza magazzino in Drop-shipping

In questo articolo ti parlerò di come puoi vendere online dei prodotti senza avere un magazzino, come funziona il drop-shipping e come puoi guadagnare vendendo dei prodotti non tuoi!

Cos’è il Drop shipping?

Uno dei modelli di vendita più diffusi al momento nel mondo dell’ E-commerce  è il “Drop shipping“.

Questo tipo di E-commerce è molto utilizzato perché permette a chiunque di avviare un’attività di vendita online di vendere i prodotti senza avere né un negozio né un magazzino!

 

Il drop-shipping è quel tipo di e-commerce in cui ci sono 3 protagonisti:

  • il venditore, che promuove e vende la merce attraverso un proprio sito oppure su Amazon,Ebay ecc.
  • il fornitore, che ha il compito di imballare e spedire i prodotti.
  • Il cliente, che effettua l’ordine dal venditore.

Drop-shipping si può tradurre conspedizione a goccia”, ed in effetti quest’espressione rende bene l’idea di ciò che avviene in questo metodo di vendita.

Infatti il proprietario della merce (fornitore) non spedisce mai grosse quantità di prodotti tutte in una volta, bensì spedisce “goccia a goccia” ovvero un prodotto per volta.

In sostanza il fornitore ha a che fare con tante piccole spedizioni.

Cosa serve per vendere in Drop-shipping?

L’ attività di vendita online deve essere regolarizzata come qualsiasi negozio fisico esistente.

Quindi devi:

  • Aprire una partita iva per il commercio online
  • Iscriverti al registro delle imprese della tua provincia
  • Iscriverti alla gestione artigiani e commercianti INPS con l’obbligo di versare annualmente 3600 euro di contributi minimi previdenziali.
  • Comunicare l’inizio della tua attività con l’apposito modello SCIA (segnalazione certificata inizio attività) al comune in cui ha sede il tuo E-Commerce.

Che investimenti richiede un’attività in Drop-shipping?

L’assenza di un negozio fisico è uno dei vantaggi di questa formula di vendita!

Questo ti permette di evitare grossi investimenti per gli stock di prodotti, per la gestione del magazzino in cui fare il deposito e per l’inventario annuale.

Oltretutto è molto più comodo lavorare da casa col tuo PC e la tua connessione!

I primi investimenti che devi fare sono:

  • Il costo burocratico per l’avvio della tua attività.
  • La registrazione presso gli uffici di competenza.

Successivamente devi aprire una partita Iva.

A questi costi aggiungi quelli del tuo business plan e del commercialista che si occuperà delle comunicazioni telematiche.

Per un e-commerce in drop-shipping potrebbe essere necessario l’acquisto di un hosting per il tuo sito web, e di un software gestionale (per gestire costi e ricavi).

Una valida alternativa? Affidati ad un marketplace come Ebay.

Se decidi di sfruttare una piattaforma di questo tipo, devi tener conto però che tra i costi devi aggiungere la commissione sulle vendite online  che  la piattaforma trattiene.

Vantaggi del Drop-shipping

Il Drop-shipping ti da la possibilità di vendere qualunque tipologia di prodotto senza avere un negozio fisico.

Altri vantaggi che puoi ottenere dalla vendita in Drop-shipping, potrai:

  • Guadagnare somme elevate puntando su un prodotto che per certo ha un buon riscontro sul mercato ed ha anche ampi margini di profitto
  • Iniziare a vendere online senza spendere ingenti capitali da investire negli stock di prodotti
  • Monitorare il mercato e conoscere le reazioni al lancio di un prodotto
  • Avere diversi fornitori
  • Gestire direttamente la comunicazione online del prodotto ottenendo acquisizione e fidelizzazione del cliente
  • Creare una piccola community di clienti che si fidano di te

Svantaggi del Dropshipping

Una volta deciso cosa vendere online e con che fornitori lavorare arriva la parte difficile.

Prima di avviare un’attività del genere devi avere ben chiare le difficoltà in cui si incappa:

#1 Creazione dell’ E-commerce in Drop-shipping

Per creare la tua azienda online e renderla operativa devi:

  • Realizzare la piattaforma
  • Organizzare il catalogo online e aggiornarlo per tempo
  • Seguire la vendita online dei prodotti
  • Gestire la customer care, ovvero gestire le problematiche dei clienti e risolvere eventuali resi o problemi legati alla merce smarrita
  • Avere sempre sotto controllo le entrate e le uscite, la fatturazione e le spese fiscali

#2 Gestione degli aspetti fiscali e delle transazioni commerciali Europee ed extra Europee

Decidere di risparmiare su questo punto, pensando che la gestione fiscale sia secondaria ai fini della buona riuscita del proprio progetto è un errore.

Postresti incappare in guai seri col fisco. Affidati a un bravo commercialista.

#3 Guadagni ristretti per i primi tempi

Tra i primi rischi da considerare ci sono i bassi margini di guadagno e l’elevata concorrenza. Spesso si tratta dei tuoi stessi fornitori.

All’inizio guadagni poco per via del basso potere d’acquisto della maggior parte dei prodotti in circolazione.

Drop-shipping: troppo difficile?

Queste sono alcune delle difficoltà che hanno indotto molti imprenditori a commettere errori irrimediabili o addirittura a desistere dal continuare tale attività.

Il consiglio che posso darti? Rivolgiti ad un esperto per una consulenza professionale.

Come avere successo con un E-commerce in Dropshipping

È realmente possibile vendere senza avere un negozio fisico ed avere successo? Certo che si!

Ma devi creare un business scalabile! Un’attività che ti permetta di lavorare sempre allo stesso modo e incrementare i guadagni in modo esponenziale.

Ci sono al accorgimenti che puoi seguire per avere successo:

1# Studia il mercato a cui vuoi rivolgerti

Scegli un settore merceologico specifico e cerca fornitori che rispondano alle tue esigenze ma che ti garantiscano, oltre che un ottimo margine di guadagno, un efficiente servizio di spedizione.

Questo perché il tuo obiettivo è quello di vendere a poco e guadagnare molto.

2# Impara a delegare

Gli imprenditori di successo non seguono ogni singolo punto di cui è composto il loro Business plan.

Per questo motivo devi specializzarsi in una sola fase del processo di vendita online (pur conoscendo tutto il piano di business) e delegare il resto delle mansioni a persone competenti. Questo ti permette di ottenere risultati e crescita costante!

3# Scegli dei partner commerciali seri e affidabili

Partner affidabili ti garantiscono un contratto chiaro e definito in ogni sua parte (prezzi, prodotti e caratteristiche, tempi di consegna ecc.)

Evita di stringere accordi commerciali con partner che rilasciano i loro listini prodotto indistintamente sul mercato o che vendono online. Significa legarsi alla concorrenza.

4# Affidati ad un commercialista esperto in fisco per le attività online

Affidarsi ad un commercialista competente e disponibile è fondamentale per non commettere errori in ambito fiscale.

Il vantaggio più grande è l’affiancamento nella stesura del tuo business plan, cioè il piano annuale dei tuoi potenziali costi e ricavi che provengono dal tuo negozio online.

In questo modo capirai immediatamente se stai impostando il tuo business nel modo corretto.

Non puoi avviare davvero questo business? Ho un’idea per te

Vendere in Dropshipping richiede un investimento. Tempo o denaro, questo è chiaro.

Nel frattempo, ti do un suggerimento. Vendi prodotti, anche non tuoi,  attraverso Oneminutesite.

Si tratta di una piattaforma e-commerce già integrata con “Trovaprezzi“, “Google Shopping” e “Ebay” che ti consentirà di pubblicare in maniera automatica anche su queste piattaforme in un click.

Che aspetti a provare il nostro sistema E-commerce? È disponibile anche in versione free.

0

Lascia il tuo commento

Lascia qua la tua recensione.
Dicci cosa ne pensi dell’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *