Se sei proprietario di un ristorante e intendi promuovere il tuo locale offline in maniera efficace, allora è arrivato il momento di pensare ad una bella brochure. Non sai da dove iniziare? Niente paura: in questo articolo ti spiego come creare una brochure per ristoranti.

Cos’è una brochure per ristoranti e a cosa serve?

brochure per ristoranti

La brochure per ristoranti è uno strumento molto interessante se vuoi promuovere la tua attività. Quella che vedi qui sopra è solo un esempio, per farti capire il tipo di supporto a cui mi sto riferendo. Si tratta di un elemento di comunicazione prezioso dell’immagine coordinata aziendale, che serve a promuovere il tuo locale all’interno di fiere di settore, eventi pubblici o privati.

Prima di tutto devi avere chiaro ciò che vuoi che la brochure comunichi. A leggere la tua brochure potrebbero essere i tuoi potenziali clienti e, per questo, è fondamentale che ad essi arrivi una comunicazione corretta ed efficace, sia nei testi, che nelle immagini, sia nei colori che nello stile.

Lo scopo principale della brochure per ristoranti dunque, è quello di diffondere la presenza di un locale, presentando le opportunità che esso può offrire, trasmettere quante più informazioni possibili al fine di stuzzicare la curiosità del pubblico, stimolandone il desiderio di prenotare un posto e gustare il cibo servito.

Come si progetta una brochure per ristoranti?

brochure per ristoranti

Prima di pensare alla stampa e alla distribuzione della brochure, è necessario che tu rifletta sulla sua progettazione, ma per farlo devi considerare determinati parametri e caratteristiche del locale in questione.

La brochure deve essere la presentazione del tuo ristorante e quindi deve rispecchiarne le caratteristiche.

L’immagine che devi trasmettere è quella del tuo locale, nulla di più e nulla di meno, onde evitare di creare delusioni o eccessive aspettative al cliente. Se il locale è rustico, la brochure non dovrà essere troppo raffinata; se gestisci un ristorante elegante non potrai invece esimerti da presentare un catalogo consono all’ambiente.

Una volta che hai messo a fuoco lo stile del tuo esercizio e stabilito il genere della brochure, potrai iniziare la progettazione senza perdere di vista tali criteri. Se scegli di affidarti a uno studio grafico dovrai essere bravo a trasferire queste informazioni a chi svolgerà il lavoro, invitandolo magari a visionare l’ambiente.

Inoltre, devi sapere che una buona progettazione deve tenere in considerazione il pubblico a cui il locale si rivolge. Chi progetta la brochure e la impagina, deve mettersi al posto del lettore.

Che reazioni ha chi la vede e la legge? Si identifica con il ristorante? È rispondendo in maniera oggettiva a queste domande che riuscirai ad avere una linea guida ulteriormente affidabile per la realizzazione della brochure per il tuo ristorante.

Le caratteristiche di una brochure per ristoranti efficace

Per progettare una brochure efficace e di qualità, devi necessariamente tener conto di alcuni punti fondamentali. Vediamoli insieme.

1. Grafica e supporto

Comprende lo stile e il design che una brochure dovrebbe avere. Molto dipende dal locale che hai. La grafica deve rispecchiare infatti, lo stile del tuo ristorante, con un design che sia in linea con ciò che vuoi trasmettere.

Se prediligi una cucina semplice, poco elaborata, puoi optare per un design efficace e chiaro. Diversamente dovrai ricercare una composizione stilistica più elegante qualora accoglierai i tuoi ospiti in un ambiente d’èlite e servirai piatti gourmet.

La grafica stabilisce il primo impatto con il pubblico: se è accattivante e attraente la tua brochure avrà maggiori possibilità di essere visionata; se invece sarà graficamente povera allora tenderà a riempire solo il tuo bancone della reception dei punti di distribuzione che hai individuato (la reception di un hotel o di un teatro, ma anche un lido a ridosso del bagnasciuga).

Anche se potrebbe apparire una forzatura, un altro parametro importante da correlare all’aspetto grafico è il supporto, ossia la carta su cui viene effettuata la stampa. La qualità del supporto stesso, se ben scelto, può valorizzare la grafica in toto.

Solitamente per volantini, depliant, pieghevoli e brochure aziendali sarebbe bene optare per una grammatura compresa tra 150 e 170 g/mq: oltre questo peso, infatti, la carta tende a spezzarsi se viene piegata e il prodotto risulterebbe abbastanza voluminoso.

In generale è meglio preferire una brochure per ristoranti che sia semplice e chiara, e la grafica in quest’ottica ha un compito rilevante.

2. Caratteri e colori

Sono elementi fondamentali per arricchire la grafica della tua brochure. Il font (ossia il carattere tipografico) ha un’importanza determinante in fatto di leggibilità. Il colore invece serve per conferire vivacità e aiutare la lettura, oltre che per catturare l’attenzione del pubblico.

Oggi i software offrono una grande varietà di caratteri tipografici che permettono di trovare uno stile consono al locale: ci sono font moderni, altri più eleganti, altri ancora sono invece più vintage, mentre un’ulteriore opzione riguarda caratteri più simpatici.

A seconda del tipo di locale e del messaggio che vuoi trasmettere, la scelta del font di scrittura dei testi deve essere oculata. Caratteri chiari sono da preferire poiché risultano più facilmente leggibili.

Un consiglio →Scegli non più di 2-3 font differenti e mantenere una linea per i titoli e per i testi in generale.

Gli stessi criteri valgono anche per i colori. È possibile richiamare le tinte che si trovano nel locale oppure scegliere il contrasto. Vi sono colori più tenui e altri più sgargianti, da preferire a seconda della tipologia del locale e del target della clientela. Sono da prediligere tinte vivaci abbinate a caratteri simpatici se nel tuo locale si organizzano feste per bambini; di contro sfumature pastello con un font fine ed elegante se organizzi banchetti per matrimoni e cerimonie.

Se vuoi qualche idea su come accostare i colori, per la tua brochure o il tuo sito web leggi anche: Come scegliere e abbinare la giusta palette di colori per il tuo sito 

3. Cura le immagini della tua presentazione

Sono di fondamentale importanza. Una fotografia ben realizzata vale più di mille parole. Per questo le immagini rivestono una componente determinante nella realizzazione di una depliant per ristoranti. Questi hanno il compito di suscitare nel cliente un’idea, un desiderio, un’iniziativa.

Mostrare una bella foto di una grande sala banchetti, oppure di una saletta particolarmente intima e raccolta, può fare scaturire nella mente del lettore qualche input. Non mostrare nulla sarebbe quindi una decisione discutibile.

Una buona parte delle immagini dovrebbe essere riservate anche alle pietanze che si servono nel tuo locale.

Fai assaporare con gli occhi i tuoi piatti più richiesti. Scegli foto che saltino i colori delle pietanze. Fai venire l’acquolina in bocca ali tuoi clienti potenziali, anticipa lo stile dei piatti, le specialità del locale.

Per le fotografie affidati senza remore a un professionista. Saprà mettere in evidenza i punti forti del locale scattando immagini di qualità: una stessa scena ripresa in due modi diversi, con due obiettivi differenti o da due angolazioni, può dar adito a impressioni e visioni totalmente differenti.

4. Seleziona testi accattivanti

In ultima analisi devi considerare i testi. Cosa vuoi comunicare? Quali informazioni vuoi dare? Se una brochure per ristoranti deve trasmettere un messaggio è giusto che questo sia espresso anche in una forma scritta, semplice, comprensibile e diretta.

Le parole scritte devono essere in grado di supportare nel significato le immagini e la grafica. Se il tuo ristorante ha una storia pregressa, vale la pena spendere qualche parola su questo argomento; se invece ha delle specialità allora si possono arricchire le immagini con testi relativi alle pietanze.

Inoltre, uno spazio va sempre lasciato per le informazioni fondamentali, quali il logo, i recapiti, gli indirizzi, gli orari di apertura, una descrizione del tipo di esperienza che offri, delle sale o degli eventi che puoi organizzare (feste di compleanno, serate a tema, menù turistici, banchetti per cerimonie, musica dal vivo, etc).

Magari non riceverai immediatamente una telefonata di prenotazione, ma potrai ottenere una visita in più al tuo sito internet, oppure alla tua pagina Facebook, o il cliente stesso si potrà informare sulla tua cucina semplicemente leggendo delle recensioni in rete.

Un buon modo per decidere cosa inserire nel dépliant per ristoranti è chiederti: “Perché una persona dovrebbe venire a mangiare nel mio ristorante? Quali sono le peculiarità della mia location e del mio menù?”

Crea la tua brochure per ristoranti

Se non sei un graphic designer ma vuoi comunque realizzare in autonomia la brochure per il tuo ristorante, sappi che ci sono dei tools online davvero utili che potrebbero darti una mano. I più utilizzati sono:

1. Canva

brochure per ristoranti

È un tool di design, reperibile online, che dà l’opportunità di creare progetti grafici in modo semplice e personalizzato. Il suo punto di forza sono proprio queste sue due caratteristiche: la facilità di utilizzo e la possibilità di personalizzazione.

Per poterlo utilizzare occorre effettuare una registrazione. Puoi scegliere se accedere da Facebook, Google o creare un account personalizzato. Puoi anche scegliere diverse opzioni, tra quella gratuita o quella a pagamento, a seconda delle tue esigenze e quelle del tuo lavoro.

2. Lucidpress

brochure per ristoranti

Un’altro tool simile a Canva è Lucidepress. Si tratta di una web app sviluppata da Adobe che presenta le funzionalità di base di Adobe InDesign.

Con Lucidpress si possono creare, anche in forma collaborativa, documenti, riviste, brochure, poster, album, etc. ed è possibile inserire elementi multimediali (video, animazioni, immagini, ecc.) e ipertestuali (link)

3. Joomag

brochure per ristoranti

Joomag è un programma di impaginazione online specificatamente pensato per chi vuole realizzare, impaginare e pubblicare un magazine online, un book fotografico, una rivista aziendale, un catalogo di prodotti. Puoi fare affidamento su oltre 100 modelli grafici prestabiliti oppure partire da un pdf da trasformare in un prodotto digitale. Si può lavorare con griglie tipografiche e livelli per gestire la grafica.

La versione free consente di creare e pubblicare solamente online il proprio catalogo o magazine aziendale (comodamente raggiungibile dal cliente con un link). Versioni a pagamento più avanzate, a partire da 9 dollari al mese, consentono invece di scaricare il pdf, vendere la propria rivista attraverso la piattaforma del sito, impostare un layout grafico specifico per il proprio brand.

In conclusione

Come ti ho appena spiegato una brochure realizzata con criterio è un ottimo mezzo per sponsorizzare il tuo locale. Un altro elemento importante per dare visibilità al tuo ristorante è un buon sito web.

Sai che con One Minute Site puoi realizzarlo in maniera facile e veloce. Oppure, puoi sempre affidarci la creazione del tuo sito professionale, e ci occuperemo di tutto noi.

0

Lascia il tuo commento

Lascia qua la tua recensione.
Dicci cosa ne pensi dell’articolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *