Se vuoi diventare uno chef stellato, beh, è l’ora che ti dedichi al personal branding! Anche se preferisci pentole e padelle alla tastiera, non ti preoccupare, ti spiego io come promuovere la tua attività di cuoco nel web.

Una Michelin Star vale più di mille parole

La Michelin Star, o stella Michelin, è riconosciuta al ristorante, ma il credito è riferito allo chef responsabile della cucina. Se sei un cuoco questo lo sai già. Michelin, la famosa compagnia di pneumatici, nei primi del ‘900 crea la prima edizione dell’ormai famosa guida.

Una mappa stradale, questo era la Guida Michelin nel 1904, per aiutare i motoristi francesi a trovare officine, alberghi e anche ristoranti.

Nel tempo la guida si è evoluta. Avere una recensione sulla guida Michelin è oggi un risultato ambito per moltissimi ristoratori in tutto il mondo. Ogni ristorante può raggiungere un massimo di 3 Stelle. Una stella significa che il cibo servito in quel ristorante è eccellente per quella categoria. Due stelle significano che merita una deviazione e 3 stelle significa che vale la pena di farci una visita esclusiva.

Come puoi diventare uno chef Stellato Michelin?

Per arrivare alle stelle, devi passare per le stalle. Ma con una buona dose di determinazione e perseveranza siamo sicuri che si possa arrivare ovunque. E se il tuo sogno è diventare un ristoratore riconosciuto, agisci in funzione del tuo obiettivo. Impegnati. Dai tutto te stesso, e vedrai che prima o poi taglierai il traguardo. Ecco, alcuni consigli, sia che tu sia già uno chef o un’aspirante cuoco.

Per ottenere le stelle Michelin, il tuo ristorante deve trovarsi in una locazione coperta dalla mappa Michelin. Questa è la condizio sine qua non.

Se questo è il caso, devi farti conoscere, promuovere la tua attività, meglio degli altri. Usa tutti gli strumenti possibili, a partire dal sito del tuo ristorante, per sbaragliare la concorrenza locale. Non esiste solo la critica e le riviste di cucina. Sfrutta la tua presenza sui socialnetwork: è importante avere un profilo aziendale sempre aggiornato su Instagram, oltre che su Pinterest e Facebook.

Sarai visitato e quasi sicuramente senza saperlo. Quindi l’unica cosa a cui devi pensare è cucinare piatti strepitosi per i tuoi ospiti, usando i migliori ingredienti, conservandoli al meglio, sempre.

Un giorno, potresti ricevere una telefonata dalla guida Michelin.

#1 Hai la passione per la cucina, ma sei ancora alle prime armi?

Intanto devi diventare uno chef. Puoi frequentare un corso, magari in una blasonata scuola culinaria. Sarà utile per imparare le basi ed entrare nel settore lavorando la propria carriera dal basso verso l’alto. Lavorare in una cucina ti da l’opportunità di imparare, e se ti impegni puoi passanre da junior chef a senior, chef fino a chef di partita.

E se sei particolarmente ambizioso la tua carriera può andare avanti fino a farti diventare sous chef e alla fine il capo chef.

#2 Sei già uno chef? Ecco come arrivare alle stelle

Se sei già uno chef significa che la passione e la creatività hanno avuto il sopravvento. Ami accostare e miscelare i sapori, presentare piatti impeccabili, tenere la cucina in ordine è un mantra? Questi sono tutti fattori che fanno guadagnare punti di fronte ad un ispettore Michelin. Lui, infatti, potrebbe visitare il tuo ristorante più volte prima di decidere. Non puoi che garantirgli la stessa esperienza, impeccabile. Altrimenti sei fuori

La qualità degli ingredienti è prioritaria. Ma non è l’unico requisito necessario! Tecnica di cottura, presentazione ed armonia dei sapori non hanno un ruolo di secondaria importanza.

Ma tu, vuoi aspettare che la sorte decida per te? No, altrimenti non saresti qui a leggere.

Di seguito, ti do una serie di consigli per aumentare la tua visibilità su internet, e magari, dare una mano alla Fortuna. Chissà che un ispettore michelin non capiti sul tuo sito, sul tuo profilo facebook, o su quello della pagina del tuo ristorante. E anche lì. non puoi assolutamente farti trovare impreparato!

Diventa uno chef stellato, fai personal branding

diventare uno chef stellato

La reputazione è importante da sempre, ma oggi con il web l’esposizione al giudizio altrui è sempre maggiore. E’ veramente fin troppo facile influenzare positivamente o negativamente la reputazione di un personaggio pubblico attraverso internet. Basta una recensione, una dichiarazione compromettente, una parola interpretata male e… sei out!

Quindi, che lo vogliamo o no, siamo tutti presenti su internet. A questo punto meglio sfruttare questa presenza a nostro beneficio. Qui entra in gioco il personal branding.

Ma cosa vuol dire fare personal branding?

Fare personal branding significa impostare una strategia per individuare o definire i tuoi punti di forza, quello che ti rende unico e differente rispetto ai tuoi concorrenti e comunicare in maniera efficace cosa sai fare, come lo sai fare, quali benefici porti e perché gli altri dovrebbero sceglierti.

La strada per diventare uno chef stellato è lunga, nel frattempo però, ti do qualche dritta per iniziare.

Per migliorare la tua reputazione

1. Sii presente sui social network

diventare uno chef stellato

Se vuoi fare personal branding devi saper usare i social media. Questo non significa però che devi buttarti a capofitto su tutte le piattaforme.

Per iniziare, scegline una o due, in base alle tue capacità e alle preferenze del tuo pubblico: quando sarai sicuro di padroneggiarle alla perfezione, prendi in considerazione di aggiungerne una terza, ma non fare mai il passo più lungo della gamba. É molto meglio avere un social media in meno che averne 5 gestiti in modo mediocre.

Se vuoi un consiglio, il social network che dovresti assolutamente usare è Instagram, per:

  • condividere le foto delle tue creazioni
  • realizzare dei piccoli video in cui dai dei consigli di cucina
  • far vedere a tutti di cosa sei capace

Inoltre, potresti anche creare un #hashtag personale: per gli utenti sarà più semplice riuscire ad identificarti e raggiungerti. Pensa se il tuo contenuto diventasse virale…quanta visibilità gratuita avresti!

2. Apri il tuo blog di cucina

diventare uno chef stellato

Se vuoi diventare uno chef stellato, un altro elemento da non sottovalutare è il blog. Il blog infatti, ti consente di avere maggiore visibilità e di farti conoscere sul web. Ma come crearne uno di successo? Ti do alcune dritte.

La scelta del nome

Partiamo dall’inizio. Così come una ricetta prevede dosi ben precise per garantire un equilibrio di sapori, lo stesso vale per la scelta del nome del tuo blog. Deve essere incisivo, essenziale e semplice da scrivere e ricordare.

Scegli un’associazione di parole che tendono a rimanere impresse nella memoria e attinenti all’argomento principale: la tua cucina.

Immagini e contenuto

Il passo successivo alla scelta del nome è la ricerca accurata di fotografie che ritraggono il piatto che stai promuovendo e le varie fasi della sua preparazione. Bada bene, il processo di scelta delle immagini è fondamentale per la resa finale e la presentazione della tua ricetta!

Seleziona soltanto immagini nitide che rappresentano in maniera efficace le varie fasi del procedimento e fai in modo che il risultato finale si presenti come invitante ed appetitoso. Ricorda che quel che appare bello risulta automaticamente buono agli occhi di chi è in cerca di ispirazioni culinarie…

Per i contenuti dovrai fare affidamento sulle tue doti di scrittura, che possono essere migliorate consultando quello che di meglio offre la rete. È importante quindi fare un giro sui blog più quotati per farsi un’idea.

Ogni volta che proponi al pubblico una ricetta parti dall’elenco degli ingredienti, specifica la quantità esatta di questo o quel prodotto, citando eventualmente i marchi utilizzati.

Anche gli strumenti e gli utensili che utilizzi andranno scrupolosamente menzionati: un frullatore, una particolare attrezzatura per modellare la pasta fresca o un coltello dalla forma particolare vanno specificati con cura.

Come promuovere il tuo blog

  • Cerca di essere regolare nella pubblicazione di nuovi contenuti. Il blog è tuo e puoi gestirlo come meglio ritieni opportuno, ma è bene stabilire un “calendario editoriale”. Che sia settimanale o giornaliera, la pubblicazione della tua ricetta dev’essere regolare.
  • Sii il più “social” possibile. Consulta i blog altrui in maniera costruttiva lasciando anche commenti positivi. Chi li riceverà sarà di certo incuriosito e non è da escludere che lo stesso autore o anche gli autori degli altri commenti passino per una visitina sulle tue pagine. In questo modo avrai una prima efficacissima forma di pubblicità per il tuo nascente blog.
  • Prediligi sempre una scrittura semplice. Fai in modo di scrivere in ottica SEO, ma allo stesso tempo naturale. Così aiuterai le tue pagine a posizionarsi meglio sui motori di ricerca.
  • Fai in modo che le tue pagine si diffondano: inserisci i pulsanti per il social share sia delle immagini che dei contenuti, in modo che qualche tua ricetta, se davvero valida e originale, possa diventare virale.
  • L’utilizzo dei video può rivelarsi ancora più efficace delle fotografie. I tuoi seguaci avranno modo di guardarti alle prese coi fornelli e saranno certi di procedere correttamente in ogni fase di preparazione del piatto. Se riuscirai a dotarti degli strumenti adatti per realizzare dei video di qualità, apri immediatamente il tuo canale youtube, potrebbe diventare anche una forma di guadagno alternativo.
  • Sii creativo. In un mondo inflazionato come quello dei blog di cucina viene spesso premiata l’originalità, quindi cerca di inventarti qualcosa per rendere uniche le tue pagine e perché valga la pena seguirti.

3. Partecipa a fiere ed eventi di settore per farti conoscere

diventare uno chef stellato

Partecipare alle fiere e agli eventi di settore è una buona regola che dovrebbe appartenere ad ogni professionista che si rispetti.

Una fiera consente infatti molteplici vantaggi, fra i quali lo studio del mercato e del target di riferimento. Inoltre, gli eventi fieristici permettono di fare network e dunque di creare una proficua rete di contatti professionali.
Se vuoi diventare uno chef stellato ed aumentare la tua visibilità, quale miglior modo dunque, se non quello di essere presente ad eventi culinari?

4. Diventa chef a domicilio

diventare uno chef stellato

Lo chef a domicilio è una professione che si sta diffondendo sempre di più e che potrebbe fruttarti molto. Non solo. Il servizio a domicilio è di grande impatto nella reputazione di uno chef. Non ci credi?
Ti elenco alcuni benefici che apporta la professione di chef a domicilio:

  • Puoi coltivare la tua passione per la cucina e renderla una vera e propria professione.
  • Se già sei un cuoco professionista ma non hai la possibilità economica di aprire un tuo locale è la soluzione perfetta.
  • Si tratta di un lavoro flessibile: decidi tu quando, come, dove cucinare e soprattutto per chi.
  • Puoi scegliere di lavorare a tempo parziale e non full time.
  • Fare il cuoco a domicilio può fruttare molto e quindi ti garantisce un buon guadagno.
  • Più sono i luoghi in cui cucini a domicilio e più contatti puoi sviluppare con potenziali nuovi clienti.
  • Non per ultimo, se cucini piatti prelibati e li presenti impiattati in modo scenografico, riceverai un sacco di complimenti dalle persone a tavola o al buffet.

5. Organizza degli show cooking

diventare uno chef stellato

Vuoi organizzare un evento importante e non ti vengono idee per sorprendere e catturare l’attenzione dei tuoi ospiti? Allora l’unica soluzione è quella di organizzare uno show cooking. Lo show cooking infatti può aiutarti ad attrarre clienti e partecipanti. È importante, quindi, promuovere al meglio quest’esperienza memorabile.

Se lo show cooking sarà aperto al pubblico, divulga l’evento in modo efficace: puoi stampare una locandina con tutti i dettagli più importanti, alcuni fogli da distribuire con le ricette che verranno realizzate o volantini da distribuire in vari negozi, ristoranti o in giro per la città.

Cucina davanti ai tuoi invitati, prepara prelibatezze, rispondi alle domande e ai dubbi del pubblico o racconta curiosità e aneddoti simpatici sui piatti che stai preparando: saranno tutti pazzi di te!

Ricorda però di promuovere l’evento anche sui tuoi profili o pagine social e sul tuo sito web.

In conclusione

Come avrai capito, anche quando si parla di personal branding online si parla di strategia. Qual’è la tua?

Ti ho suggerito diversi modi di promuovere la tua attività, ma per essere veramente efficaci devono far parte di un piano. Il centro del tuo piano strategico di personal branding è un buon sito web personale.

One Minute Site ti offre la possibilità di crearne uno, anche gratis, in modo semplice e veloce. Il CMS One Minute Site è già testato e ottimizzato per creare siti efficaci e ben posizionati, che aspetti a creare il tuo?

Per un cuoco non è semplice promuoversi e diventare uno chef stellato. Inizia da un sito web.

0

Lascia il tuo commento

Lascia qua la tua recensione.
Dicci cosa ne pensi dell’articolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *