Posizionamento del tuo sito web: I consigli pratici di Simona!

posizionamento_sito_webVi ricordate il webinar di Simona Bigazzi: Come migliorare il posizionamento del tuo sito web?

Quando parliamo di posizionamento sui motori di ricerca di un sito web è necessario sapere quali siano le principali attività da svolgere per poterlo migliorare.

Simona ci è venuta in aiuto dandoci numerosi consigli su come raggiungere questo difficile obiettivo!

I consigli pratici di Simona:

Stai attento alla giusta posizione delle parole chiave che hai individuato!

  • Titoli dei paragrafi: per Google il titolo del paragrafo è un elemento molto importante. Cerca di concentrare le parole chiave scelte sulla prima parte del tuo titolo. Ogni paragrafo dovrebbe avere un titolo SEO ben studiato.

Titolo_seo

  • Nome e descrizione dell’immagine: rinomina le immagini ed i file con le parole chiave che hai scelto per l’indicizzazione delle tue pagine web, e non dimenticarti di inserirle nel campo dedicato alla descrizione.

galleria_immagini

 

Il contenuto del tuo sito web deve essere la risposta a ciò che cercano gli utenti!

  • Quando scrivi i contenuti e decidi le parole chiave per indicizzare il tuo sito web, devi avere bene in testa quale è il target. Impara a creare una Personas identificando la tua nicchia di mercato e i loro bisogni.
  • Ti ricordi come gli utenti “scansionano” le tue pagine web? I loro occhi formano una sorta di F, quindi cerca di posizionare le parole chiave in punti strategici, come la parte alta della tua pagina.

Essere unico e far capire ciò che ti contraddistingue dalla concorrenza è molto importante!

  • Quando scrivi i contenuti per il tuo sito web comunica i vantaggi del tuo prodotto e non sono le sue caratteristiche tecnicheDovrai essere abile a tradurle in vantaggi in modo che l’utente possa percepire la superiorità dei tuoi prodotti.

Gli utenti non vogliono sprecare energie per cercare ciò di cui hanno bisogno, se non lo trovano subito, non si faranno alcun scrupolo a cambiare sito web!

  • Il web non è un posto per contenuti disorganizzati, dai un’impostazione logica alla tua pagina web: inserisci i contenuti più rilevanti nella parte alta della tua pagina e poi procedi in modo decrescente. Così potrai indirizzare i lettori a consultare le informazioni che stanno cercando, invogliandoli a procedere oltre nella lettura.

Le pagine ben strutturate piacciono molto a Google!

  • Suddividi i tuoi contenuti in più pagine, perché:
    • Google noterà la complessità del tuo sito web, con argomenti legati fra loro;
    • potrai creare la tua link building interna, grazie al quale una pagina sorregge l’altra;
    • potrai creare una sitemap strutturata su 2/3 livelli che piace molto a Google.

Rendi il tuo Sito Web Memorabile!

  • Utilizza gli elenchi puntati e numerati, così facendo l’utente riceverà informazioni più velocemente e le memorizzerà più facilmente.

Infine quando parliamo di ottimizzazione sui motori di ricerca dobbiamo fare una distinzione concettuale tra:

  • SEO gratuita: senza servizi a pagamento, cercando di aumentare il posizionamento del sito web su Google senza pagare nessun motore di ricerca. Questo risultato prende il nome di “posizionamento naturale” o “posizionamento organico”.
    Fare SEO significa —-> creare contenuti attinenti alle parole chiave con cui volgiamo farci trovare nel Web, senza dover pagare. Un’attività continua e costante di miglioramento dei contenuti, che devono essere regolarmente aggiornati e ripubblicati affinché Google possa indicizzarne i contenuti.
  • PPC (Pay per Clik): acquisto della pubblicità online, attraverso questa modalità l’inserzionista paga una tariffa unitaria solo quando l’utente clicca sull’annuncio pubblicitario.

Vuoi sapere quali sono gli elementi indispensabili per la creazione di un sito web?

Leggi anche questi post:

 

0

Lascia il tuo commento

Lascia qua la tua recensione.
Dicci cosa ne pensi dell’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *