Foto belle, testi scritti con attenzione, passione, impegno e dedizione… Ma i tuoi post su Instagram sembrano non funzionare! Chi decide quali post avranno visibilità e quali invece finiranno nell’oblio? La risposta la troverai all’interno di questo articolo e si chiama algoritmo!
Vuoi che i tuoi contenuti abbiano maggiore possibilità di essere visti durante i 27 minuti al giorno che le persone trascorrono su Instagram? Continua a leggere!

Cos’è l’algoritmo di Instagram?

Da quando Instagram ha abbandonato l’ordine cronologico nel 2016, il feed di ogni singola persona sulla piattaforma è stato organizzato secondo le regole dell’algoritmo. Questo ha portato a un’esperienza migliore per tutti e adesso capirai perché.

L’algoritmo di Instagram è una formula matematica che decide quali post le persone vedono ogni volta che aprono Instagram. Si tratta di una combinazione di elementi in continua evoluzione e probabilmente stanno cambiando proprio mentre stai leggendo questo post! Questo perché l’algoritmo di Instagram si fonda sull’apprendimento automatico basato sul comportamento passato di ciascun utente, quindi si adatta e si migliora continuamente in base alle informazioni che riceve.

Questa dinamicità assicura ogni utente veda i contenuti più interessanti, creando un’esperienza il più possibile piacevole per ciascuno.

Quindi l‘orario di pubblicazione non conta più? Assolutamente sbagliato. Conta, eccome! Cerca sempre di pubblicare quando il tuo pubblico è su Instagram e non fidarti delle verità assolute che trovi online.

Non c’è un orario di pubblicazione che va bene per tutti! Se hai un account business o creator, ti basta andare su “dati statistici”, cliccare su “pubblico” e poi scorrere fino in basso. Troverai i momenti di maggiore attività dei tuoi follower suddivisi per giorno e orario.

Quali sono i fattori che influenzano l’algoritmo di Instagram?

Ecco i tre fattori principali che determinano ciò che ciascuno di noi vede nel proprio feed Instagram + 3 bonus:

Interesse

L’obiettivo ultimo di Instagram è fornire “il contenuto giusto alle persone giuste nel momento giusto”. Per questo, se l’algoritmo prevede che ti interesserà un post, sulla base del tuo comportamento passato con contenuti simili, molto probabilmente te lo mostrerà. In altre parole, più Instagram pensa che ti piacerà un certo post, più in alto apparirà nel tuo feed.

Sfatiamo quindi il mito che Instagram favorisca universalmente i video rispetto alle foto, in realtà tutto dipende da come ciascuno di noi utilizza la piattaforma: se tendiamo a guardare molti video allora il nostro feed rispecchierà questa nostra preferenza. Ti consiglio di pubblicare un mix di foto e video sul tuo account, in modo da avere maggiori possibilità che persone con preferenze diverse vedano e interagiscano con i tuoi contenuti.

Interazione

L’algoritmo di Instagram favorisce i rapporti, quindi tende a dare priorità ai post dei tuoi amici, familiari e account a cui tieni. Come fa a saperlo? In base alle interazioni passate: le persone a cui hai lasciato o ti hanno lasciato un like, con cui c’è stato uno scambio di messaggi, hai cercato o ti hanno cercato su Instagram.
Per sfruttare questo fattore a tuo vantaggio, devi offrire alle persone che ti seguono le occasioni per interagire con i tuoi contenuti (ad esempio ponendo loro domande, chiedendo di condividere i loro pensieri o di taggare un amico nei commenti), così da inviare segnali positivi all’algoritmo. In poche parole, bisogna concentrarsi sul coinvolgere la propria community. Naturalmente, un commento vale per Instagram più di un like, perché l’effort (cioè il dispendio di energia e quindi di attenzione) è maggiore: cliccare su “commenti”, pensare a cosa scrivere, scriverlo e dare l’ok è più impegnativo rispetto a lasciare un cuoricino. Un altro segnale molto positivo per l’algoritmo sono i salvataggi: se l’algoritmo ne registra molti, significa che quel post ha un grande valore, quindi merita di essere visto da più persone. Come facciamo a far sì che gli utenti salvino i nostri post? Fornendo informazioni utili, qualcosa di cui le persone vogliono aver memoria o che vogliono rivedere in un secondo momento.

Tempo sul post

Se un post cattura la tua attenzione, sicuramente ti soffermerai più tempo e questo per Instagram è un valore aggiunto perché stai contribuendo a raggiungere il suo obiettivo, cioè di mantenere le persone quanto più possibile all’interno della piattaforma. Ma non come automi che scrollano senza interesse, vuole che trascorriamo il nostro tempo in maniera significativa. Per questo è importante creare contenuti interessanti e didascalie coinvolgenti. Cerca ispirazione dentro e fuori Instagram, la creatività paga sempre!

Bonus 1: Lanciati sulle novità

Come la maggior parte dei social, Instagram è ricco di funzionalità che tira fuori e aggiorna costantemente per stare al passo con le esigenze degli utenti. Vuoi conoscere un altro modo per ottenere il favore di Instagram? Utilizza le ultime funzionalità (come i Reels o le Guide) che la piattaforma sforna. Solo vivendo Instagram quotidianamente puoi renderti conto della dinamicità del mezzo e capirai ben presto che l’algoritmo premia sempre chi si cimenta con le novità, così da favorirne l’adozione da fasce sempre più ampie di pubblico. Approfitta di questa spinta extra e sperimenta!

BONUS 2: Occhio agli hashtag

Un altro modo per farsi amico l’algoritmo di Instagram? Cambia frequentemente gli hashtag! Per far sì che un post sia scalabile, ovvero che raggiunga più persone possibili, devi modificare gli hashtag che utilizzi in modo da avere maggiore esposizione, quindi raggiungere più persone con interessi diversi. Naturalmente usa gli hashtag davvero rilevanti per il tuo brand, per il tuo settore e per il tuo pubblico, perché devono tanto rispecchiare il contenuto quanto essere inerenti alla tua nicchia. Ricorda che gli hashtag servono per portare i tuoi contenuti davanti agli occhi giusti, cioè davanti agli occhi di chi è più propenso a interagire con essi. Ma avremo modo di approfondire quest’importante aspetto in un altro articolo!

Bonus 3: Non fidarti dei pod

Non ci sono vie brevi e facili per ottenere successo su Instagram e nessuno ha la bacchetta magica. Potrai aver sentito parlare dei pod, cioè gruppi formati da persone che si uniscono per aumentare l’interazione sui post in una logica di scambio reciproco. Anche se l’interazione, come abbiamo visto, è uno dei fattori che influenza l’algoritmo, Instagram riesce a riconoscere le attività sospette e poco spontanee le penalizza per dare sempre maggiore valore all’autenticità. Se stavi pensando di affidarti a un pod, lascia stare: è una perdita di tempo.

Conclusioni

Senza dubbio questi fattori sono solo una piccola parte di ciò che regola l’algoritmo di Instagram, ma rendono chiaramente l’idea della direzione che il social vuole che prendiamo. Lavora con costanza e trasparenza, aggiungi un pizzico di coraggio, costruisci relazioni con chi ti segue ed ecco che avrai usato l’algoritmo a tuo vantaggio piuttosto che esserne schiavo!

0

Lascia il tuo commento

Lascia qua la tua recensione.
Dicci cosa ne pensi dell’articolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *