Come aprire un blog? Di sicuro è la prima domanda che ti sei fatto quando ti è venuta voglia di scrivere su qualcosa che ti piace. Però sei frenato dal pensiero che tirare su un blog sia complicato, e per crearne uno di qualità siano necessarie molte competenze.

Ho una buona notizia per te: aprire un blog (anche gratis)con One Minute Site è facilissimo. Apri in meno di cinque minuti il tuo blog: creare nuovi articoli facile da gestire. Scopriamolo insieme!

Cos’è un blog?

Il blog nasce nel 1997 per opera dello statunitense Dave Winter, autore di un software per pubblicare contenuti su web. Da lì compare la parola weblog, utilizzata da un cacciatore che iniziò a parlare della sua passione sulla propria pagina personale.

Il blog, quindi, non è che un diario virtuale, dove puoi parlare dei tuoi argomenti preferiti attraverso testi scritti, immagini e video? Quasi. A differenza però del classico diario, ciò che scrivi viene letto dagli utenti, che possono commentare i tuoi scritti e anche condividerli con altre persone.

Come e perché aprire un blog

Il blog rappresenta un potente strumento per diffondere le tue idee e far conoscere le passioni. Ma non solo. Se hai un’azienda o sei un professionista, un blog è un ottimo canale per attirare nuovi clienti. A oggi il blogging è raccomandato per una buona strategia di inbound marketing: attraverso articoli scritti e contenuti visivi puoi mostrare le caratteristiche del tuo brand, o le tue competenze da libero professionista. Nonostante la massiccia diffusione dei social network, avere un blog aggiornato e curato può ancora fare la differenza.

Se sei alle prime armi ti sconsiglio di usare WordPress come piattaforma gratuita. Non è uno strumento alla portata di tutti.

Perché no WordPress

Le ragioni sono semplici: dovresti acquistare il dominio e lo spazio web, impostare wordpress e le caselle di posta e non è proprio un gioco da ragazzi. Se stai leggendo questo articolo non sei di sicuro un programmatore e la fase dell’impostazione potrebbe riservarti qualche sorpresa.

Le procedure per l’installazione dei temi, l’inserimento di menù, categorie e tag sono abbastanza farraginose, e richiedono tempo per essere padroneggiate. Inoltre tieni a mente che devi sempre effettuare un backup del tuo lavoro: basta un imprevisto o un problema sul server del dominio, e il blog svanisce nel nulla. Su One Minute Site invece fare backup non è necessario, e non devi mai preoccuparti di questo.

Altro svantaggio di WordPress sono i temi. Sebbene la piattaforma ti mette a disposizione dei template gratuiti, l’offerta si basa su temi generici e poco ispirati. Per questo dovresti acquistare il servizio premium per ottenere il template adatto al tuo blog. Su One Minute Site invece hai a disposizione una vasta gamma di template tematici gratuiti, facili da installare.

Sei convinto? Bene, allora in questa breve guida ti racconto come aprire un blog su One Minute Site (gratis per i primi 60 gg), dandoti anche alcuni consigli per un sito efficace e interessante. Iniziamo dalla registrazione. Si, per usare One Minute Site è necessario registrarsi alla piattaforma. Fallo subito e seguimi!

Come scegliere il nome del tuo blog

Il primo passo da fare è scegliere il nome del blog e il dominio. Il nome racchiude l’essenza del tuo blog, rispecchiandone le caratteristiche e i temi trattati. Cerca quindi di scegliere un nome che sia in linea con gli argomenti di cui ti occupi. Anche perché ciò è rivelante in ottica SEO: Google premia la pertinenza di un sito web rispetto alle ricerche degli utenti.

Per questo inserisci parole tematiche nel titolo del blog. Se parti di falegnameria, titoli come “L’angolo del falegname” o “Francoilfalegname” sono attinenti al tema trattato. Ciò ti porta un vantaggio anche in termini di posizionamento.

SuggerimentoA tal proposito, se volessi approfondire, ecco un articolo in cui Cinzia Di Martino ci racconta come scegliere correttamente un nome a dominio.

Scegli il giusto tema per il tuo blog

Il prossimo passo è la scelta del tema. Si tratta di una comoda scorciatoia per disporre di un blog dall’aspetto già strutturato. La piattaforma One Minute Site ti mette a disposizione una vasta gamma di temi con cui ‘vestire’ il tuo sito.

Non tenere conto solo del tuo gusto personale: scegli un modello che rispecchia lo spirito del tuo blog. Comunque sulla piattaforma hai a disposizione motore di ricerca per scovare il modello più adatto per te. Per esempio, se ti occupi di consulenza informatica, è sufficiente digitare sulla barra “consulenza informatica”, e troverai molti modelli ispirati al tema dell’IT. Bello, vero?

Attenzione: se un giorno decidi di cambiare template, perderai tutti i contenuti del tuo sito. Quindi prima di modificare il tema, contatta lo staff della piattaforma che provvederà a fare un backup dei contenuti.

Come costruire la struttura di un blog attraverso categorie e tag

Elementi essenziali per un blog di successo sono le categorie e i tag.  Prima di spiegarti di cosa si tratta, bisogna partire dal concetto di tassonomia. Si tratta di un raggruppamento di contenuti (in questo caso articoli) in base a uno specifico argomento.

Un classico esempio di tassonomia lo ritroviamo nei megastore di elettronica, divisi in vari reparti tematici.  L’obiettivo di qualunque categorizzazione è quello di semplificare all’utente il reperimenti di informazioni. In questo modo se vuoi acquistare un nuovo notebook sai che devi andare nel reparto “Informatica”, e non in “Grandi elettrodomestici”.

La stessa organizzazione puoi darla al tuo blog proprio attraverso le categorie e i tag. Ciò è molto utile per il lettore che può capire gli argomenti trattati dal sito navigando, cercando i temi più interessanti per lui.

Che differenza c’è tra le categorie e i tag?

Le categorie sono gli argomenti generici (macro argomenti) sotto cui sono raggruppati i post. Si tratta quindi di un indice dei temi trattati nel blog. Le categorie sono gerarchizzate, e possono includere anche le sottocategorie.

Ad esempio, se il tuo è un blog di cucina, le categorie saranno:

  • Antipasti
  • Primi
  • Secondi
  • Contorni
  • Dolci

I tag invece rivelano dettagli specifici dei tuoi post, organizzandoli sotto una comune etichetta (tag, appunto) anche se appartenenti a categorie diverse. I tag non sono gerarchizzati.

Considera che grazie ai tag puoi creare delle etichette che raggruppino tutti i tuoi piatti natalizi, pescandoli da categorie diverse. Quindi il panettone, che fa parte della categoria dolci, può essere taggato come “piatto natalizio“, insieme al cockteil di gamberi, che appartiene alla categoria antipasti.

Chiaro? In questo modo crei dei veri e propri percorsi di navigazione e dare spunti interessanti ai tuoi lettori.

La struttura del blog, va pianificata a monte, affinchè ogni pubblicato concorra al raggiungimento del tuo obiettivo principale: la visibilità organica sui motori di ricerca.

Crea sul tuo blog One Minute Site le tue categorie e i tuoi tag

Ora che hai capito cosa sono le categorie e i tag, devi inserirli nel blog. Segui questa procedura:

  •  Categorie: clicca su Modifica articoli, poi su Apri gestione, e poi su Categoria. Da qui clicca su Inserisci Categoria, e crea la categoria dove raggrupperai i post di un determinato tema.
    Nota: le categorie possono essere gerarchizzate, e per ognuna di esse puoi creare una sottocategoria (Cucina–>ricette)

  • Tag: clicca su Modifica Articoli, poi su Apri gestione, e infine su Tags. Poi vai su Inserisci Tag e inserisci i tag. A differenza delle categorie, i tag non possono essere gerarchizzati. Servono a correlare argomenti di diverse categorie.

Se vuoi agevolare ancor di più i tuoi lettori nella navigazione, puoi inserire la lista delle categorie direttamente nella Home page del tuo blog.

Segui questa semplice procedura:

  • Posizionati con il cursore sul menù a sinistra, scorri e clicca su Blog.

  • Una volta aperto il menù, clicca su Categorie Articoli.

Adesso devi solo posizionare il riquadro delle categorie dove meglio credi, e il gioco è fatto.

Consiglio bonus→ Non dimenticare di linkare le tue categorie al menù di navigazione del tuo sito. Renderle accessibili significa garantirne il raggiungimento da parte dei lettori.

Bene, adesso che sai come va strutturato il tuo blog, passiamo agli articoli. Come crearne uno? Te lo spiego subito.

Scrivi il tuo primo articolo

Bene, ora sei pronto per scrivere il tuo primo articolo. Per farlo devi seguire tre semplici passaggi:

  • Crea una nuova Pagina, servirà a visualizzare i tuoi articoli.
  • Vai sul menù a destra e clicca su Gestione Blog.

  • Una volta aperto il menù a tendina, scorri fino a selezionare Articoli

et voilà, puoi iniziare subito a scrivere il tuo primo post!

Disponi di un’ampia gamma di strumenti per personalizzare i tuoi scritti, rendendoli interessanti per i tuoi lettori. Se vuoi modificare, per esempio, lo stile dei caratteri di scrittura, basta cliccare su Modifica Articoli nella parte superiore del testo. Una volta aperto il menù, clicca su Testi. Ora puoi modificare lo stile dei font sia del titolo del post che del contenuto.

Come inserire le immagini per i tuoi articoli

Un articolo senza immagini è come un gustoso piatto senza sale. Quindi rendi più belli e coinvolgenti i tuoi post inserendo delle fotografie. Farlo è semplicissimo:

  • seleziona l’articolo su cui vuoi inserire le immagini, e clicca Modifica articoli e poi su Apri Gestione

  • A questo punto comparirà l’elenco degli articoli pubblicati sul blog. Clicca su quello a cui vuoi inserire le immagini

  • Ora sei nell’editor del post. Sotto al riquadro della scrittura è presente la Dashboard per l’inserimento e la gestione delle immagini. Per inserire una foto, clicca su un riquadro bianco, e avrai accesso al database delle immagini.

  • Ora non ti resta che selezionare la foto desiderata. Hai a disposizione un ricco elenco di categorie: così puoi scegliere le immagini in linea con il tema trattato nell’articolo.

  • Se desideri però inserire una tua immagine personale, una volta nel database clicca Personali, e poi su Carica. Selezionare il file presente sul tuo computer, e verrà caricato nell’articolo.

  • Puoi anche inserire una foto in evidenza, che compare nell’anteprima del post: basta andare sul riquadro Immagine in evidenza, cliccare sullo spazio bianco, e inserire l’immagine desiderata. Sul rettangolo Anteprima è possibile inserire una breve descrizione del post che comparirà nell’anteprima.Vuoi che le tue immagini (soprattutto se sono originali) volino sulle S.E.R.P. (vengano trovate su Google attraverso la ricerca immagini?) Scopri come ottimizzare le immagini dei tuoi articoli. Inserire immagini leggere e ottimizzate nel tag alt (puoi nominare tutte le immagini attraverso il pannello di ottimizzazione della pagina) ti darà senz’altro una marcia in più.

Come modificare o eliminare un articolo 

Una delle pratiche più comuni nella gestione di un blog riguarda la modifica e l’eliminazione degli articoli. Se quindi hai bisogno di aggiornare un articolo o correggere dei refusi, ti basta seguire questa semplice procedura:

  • Seleziona l’articolo da modificare, e sul riquadro superiore clicca su Modifica Articoli e poi su Apri gestione

  • Sul pannello di controllo, seleziona Articoli, e poi clicca sopra il post da modificare. Ora puoi apportare tutte le correzioni necessarie.

  • Se invece vuoi eliminare un articolo, dopo aver cliccato su Modifica Articoli clicca sull’icona a forma di cestino.

Inserisci l’anteprima dell’articolo, oppure uno slider

Ci sono alcuni trucchetti per rendere il blog piu fruibile per i lettori.Tra questi la possibilità di inserire le anteprime degli articoli. Segui questo procedimento:

  • Posizionati sul menù di sinistra nella Home page, poi clicca su Blog

  • aperto il menù, seleziona Anteprima Articoli, e trascina l’immagine sull’editor.

Nota: puoi selezionare diversi tipi di anteprima.

Se però le anteprime statiche non ti bastano, puoi optare per gli slider, l’anteprima dinamica a scorrimento dei tuoi post. Anche in questo caso la procedura per inserirlo è semplice:

  • Posiziona il cursore sul menù alla sinistra dell’editor principale, e clicca Blog

  • clicca su Slider e trascina il riquadro sull’home page.

Crea l’archivio articoli 

Quando apri un blog, è essenziale disporre di un sommario o un indice di tutti i tuoi articoli, in modo da rafforzare la mappatura del sito. Per fare ciò devi creare l’archivio:

  • Posizionati sul menù a sinistra dell’editor, poi clicca su Blog

  • clicca su Archivio, e trascina sulla home page.

Inserisci il cerca e fai trovare i tuoi articoli

Ogni blog di alta qualità deve offrire agli utenti la possibilità di ricercare un determinato articolo. Per questo ti consigliamo di inserire il motore di ricerca degli articoli. Segui questa procedura:

  • posizionati sul menù a sinistra dell’editor, e clicca su Blog

  • seleziona Ricerca Articoli, clicca e trascina sulla home page.

Come inserire la Tag Cloud

Per agevolare ancor di più la navigazione dei lettori sul blog puoi inserire la tag cloud.  Si tratta di una serie di parole chiave che indicano gli argomenti trattati dal sito. Segui questa procedura:

  • posizionati sul menù a sinistra dell’editor, e clicca su Blog

  • seleziona l’App Tag Cloud, clicca e trascina nell’home page sul punto desiderato.

Fallo, ma cum grano salis. Se la struttura del tuo blog sarà ben impostata non dovrai fare molto. Ma occhio a non inserire più etichette di quelle necessarie. Ogni tag, come ogni categoria aggiunge una pagina al tuo sito. Quindi fai attenzione a non avere pagine che non fanno altro che duplicare i tuoi contenuti, anzichè raggruppare post che trattano uno stesso argomento, magari da più punti di vista.

Ora hai tutti gli elementi necessari per iniziare a scrivere sul tuo blog. Fammi sapere che ne pensi della nuova piattaforma.

E se hai dubbi scrivimi pure nei commenti. Sarò felice di darti una mano!

0

Lascia il tuo commento

Lascia qua la tua recensione.
Dicci cosa ne pensi dell’articolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *