Avatar

Autore: Giacomo Lucarini

Vedi tutti gli articoli scritti da Giacomo Lucarini

Ogni anno la stessa storia: dicembre arriva e ti chiedi come “addobbare” il tuo ecommerce a Natale, magari con qualche idea che ti aiuti ad aumentare le vendite.

Niente paura! Nei panni di Babbo Natale, in questo articolo andrò ad elencarti un sacco di idee per rendere più appetibile il tuo sito web e catturare l’attenzione dei tuoi clienti.

La scelta di un negozio online si fa sempre più diffusa, tanto che nel 2019 il 62% dei consumatori italiani ha dichiarato di aver fatto almeno un acquisto online e durante i primi mesi del 2020, complici i lockdown, lo shopping online in generale è salito di oltre il 30% nelle abitudini (dati Ipsos)

Come dare quindi un boost alle vendite del nostro ecommerce a Natale?

 

1. Dai un aspetto natalizio al tuo ecommerce (e i suoi social)

 

Natale sarà pure nell’aria, ma di sicuro non andrà automaticamente a cambiare l’atmosfera sui tuoi canali di comunicazione verso la gente là fuori.

Crea un tema natalizio e applica colori ed elementi al tuo sito web e ai tuoi social, dalle cover delle pagine agli elementi grafici da inserire in ogni singolo elemento.

Per vendere ancora meglio, devi calare il tuo utente all’interno dello spirito che vuoi fargli provare: un aspetto grafico piacevole e personale rende decisamente perfetta questa missione.

 

2. Crea delle sezioni dedicate alle idee regalo

 

Dicembre è il mese in cui le persone fanno ricerche compulsive per avere idee regalo per amici e parenti. L’utente vuole che gli togli le castagne dal fuoco, letteralmente.

Servigli la soluzione su un piatto d’argento: metti ben in evidenza una sezione del sito dedicata ai regali, con raccolte specifiche per sesso (regali per lui/regali per lei), oppure per fascia di età (bambini, adolescenti, adulti) o per tipo (per la casa, per lo sport, per i nerd e via dicendo).

Tip: non dimenticare a sua volta di mettere in risalto quali sono gli “articoli più regalati”, i “più desiderati”, i “più venduti/convenienti” etc.

Così facendo sarà molto più comodo, piacevole ed efficace navigare sul tuo ecommerce, ma soprattutto la decisione d’acquisto sarà molto più semplice e rapida, con un potenziale aumento delle conversioni.

 

3. Il classico countdown

 

Le offerte di Natale hanno un tempo limitato… Babbo Natale deve caricare la slitta in tempo utile!

Promuovi su tutti i tuoi canali delle particolati promozioni o pacchetti relativi ai tuoi prodotti, legandoli ad un conto alla rovescia dopo il quale il prodotto non sarà più disponibile o aumenterà di prezzo.

Rendere unico ed esclusivo il “momento-Natale”, unito ad un vero e proprio timer visibile che ricorda agli utenti la scadenza delle offerte, è una strategia utile.

 

4. Vantaggi aggiuntivi

 

A Natale siamo tutti più buoni… perché non dovresti esserlo anche tu?

Puoi assicurare un vantaggio extra (che non sia necessariamente uno sconto) ai tuoi potenziali clienti?

È il momento di farlo.

Dopo aver creato il tema specifico di Natale, magari legandolo ad una categoria particolare del tuo ecommerce, scatena la fantasia e assicura ai visitatori qualcosa di più assieme alla vendita di uno o più oggetti, oppure garantendo vantaggi dopo aver speso un importo minimo.

 

5. Pacco regalo? Sì grazie

 

Hai la possibilità di incartare o abbellire i tuoi prodotti in modo da renderli già pronti, in modo unico e spettacolare? Allora devi farlo.

Arrivato al checkout, il tuo utente può decidere se aggiungere un ulteriore servizio: il tuo modo originale per rendere il prodotto oltre ogni aspettativa.

Se c’è una cosa che molti trovano noiosa (anche solo per doverci pensare in un secondo momento) è l’incartare i regali.

Assicurare qualcosa del genere è un ottimo sistema per aumentare la tua considerazione agli occhi del cliente ed offrire una soluzione ad un piccolo problema che potrebbe avere.

 

idee ecommerce natale

6. Continua a coccolare i clienti anche dopo Natale

 

Sono certo che già sai che il follow-up è un momento importante per un ecommerce.

Riuscire a segmentare il proprio database clienti e proporre ulteriori offerte a tema anche dopo (San Silvestro? Befana? Smaltire i cenoni? Relax? Ritorno al lavoro?) può fare la differenza.

Chi ha comprato ed è soddisfatto potrebbe non smettere una volta avviato il “buon rapporto”

L’obiettivo è sempre quello di convertire le persone in clienti abituali.

 

7. Sfrutta i trend del momento

 

Un occhio all’attualità non fa mai male.

Curare la propria rassegna stampa su quello che succede in giro – nel proprio settore e non solo – aiuta a creare contenuti e offerte che possono sfruttare ciò di cui si parla sul web e sui social.

Cavalcare i temi del momento, quando e come sono attinenti a idee che possiamo legare ai nostri prodotti/servizi, è uno dei sistemi per catturare l’attenzione degli utenti online.

 

8. Non trascurare la newsletter

 

Qui ci sono diverse scuole di pensiero: aumentare o no la frequenza degli invii di newsletter durante il periodo pre-natalizio?

La salomonica risposta è: dipende. Dipende soprattutto da quante novità o proposte interessanti hai da offrire ai tuoi iscritti.

Se segui i punti di questo articolo, potresti aver già accumulato abbastanza idee da poter comunicare in maniera utile e non pretestuosa con le persone nella tua mailing list.

Domandati sempre, prima di inviare una mail: Stai offrendo dei reali benefici? Stai dando degli spunti interessati e delle possibilità di discussione? Hai segmentato l’audience in maniera opportuna a seconda dei prodotti/servizi che stai per presentare?

 

 

9. Non dimenticare di fare pubblicità (in modo giusto)

 

A Natale la concorrenza è spietata, per cui non puoi fare a meno di ricorrere alla pubblicità.

Sui social i costi sono ancora contenuti, anche se ovviamente la competizione li fa incrementare sotto le feste.

Se hai fatto un buon lavoro nei mesi precedenti, avere un pubblico preciso al quale indirizzare le tue offerte in maniera mirata ti aiuterà a capire quali contenuti visuali utilizzare e come scrivere i messaggi in modo da colpire le persone giuste senza disperdere budget.

Il mio consiglio è quello di legare sempre un obiettivo chiaramente vantaggioso per chi deve cliccare, evitare il generico “visita il nostro shop” ma concentrati su specifiche promozioni, magari creando molteplici pubblicità singole da far girare contemporaneamente, dirette a pubblici diversi.

 

10. Blog, Youtube, Podcast: scatena la promozione by content

 

A Natale c’è l’imbarazzo della scelta su argomenti utili e interessanti di cui occuparsi per riempire i tuoi canali di comunicazione: dalle decorazioni ai dolci, dagli imprevisti ai modi per risparmiare tempo e denaro, e via dicendo.

Se ancora non hai affiancato al tuo ecommerce una content strategy che sfrutta la forza delle piattaforme social più adatte a te, è il momento di farlo: potrebbero davvero fare la differenza.

Blog, video e immagini sono contenuti ingaggianti che portano potenziali clienti sulle tue piattaforme: a quel punto devi mettere in campo tutte le strategie per trattenere, sedurre e convincere chi ha trovato il tuo post in un cliente.

 

Aumentare le vendite E-commerce a Natale: le tue idee

 

Hai applicato già tutte queste buone pratiche per portare a casa risultati anche nel freddo periodo Natalizio?

Hai altri suggerimenti da condividere?

Facci sapere nei commenti.

Avatar

Autore: Giacomo Lucarini

Vedi tutti gli articoli scritti da Giacomo Lucarini
0

Lascia il tuo commento

Lascia qua la tua recensione.
Dicci cosa ne pensi dell’articolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *