Avatar

Autore: Marialuisa Sanfilippo

Vedi tutti gli articoli scritti da Marialuisa Sanfilippo

Verissimo, “In tutto il web si moltiplicano le aziende che permettono a chiunque, professionista o profano che sia, di imbastire un sito per il commercio elettronico di qualunque prodotto, in pochi istanti ma, soprattutto, a costo zero”.

Questo accade perché sono sempre di più le aziende che hanno l’esigenza di essere online, avere una riconoscibilità digitale. Non solo attraverso i social, ma soprattutto attraverso un sito web, e nella fattispecie un proprio ecommerce.

Lockdown, negozi chiusi e difficoltà oggettive nello svolgimento della propria attività lavorative hanno dato una spinta, impensabile solo fino a un paio d’anni fa, alla domanda di digitalizzazione delle PMI.

E che dire del tessuto economico italiano, fatto per lo più da piccole e medie imprese? Queste aziende non hanno cospicui budget da spendere in consulenze e agenzie web. Vogliamo lavarcene le mani?

Ecco il motivo per cui ci sono sempre più aziende che offrono piattaforme, più o meno complesse, per creare siti e-commerce gratuiti.

Crea il tuo sito su una piattaforma: è una figata

Con una piattaforma è davvero possibile risparmiare sui costi necessari all’avviamento di un’attività di e-commerce. Non devi acquistare dominio, hosting, server e caselle di posta, perché sono incluse nell’abbonamento.

E, se hai un pizzico di competenza, puoi ottenere risultati altamente professionali, attraverso procedure alla portata di tutti, e con sistemi semplicissimi per la gestione dei pagamenti e del magazzino virtuale.

Inoltre hai a disposizione tanti strumenti per gestire Marketing Automation, Newsletter, Sconti e Coupon riservati ai tuoi migliori clienti, integrazione con Facebook Store e Google Shopping. A un prezzo davvero incredibile.

Per metter su un sito così con WordPress o altri CMS è un’impresa titanica e richiede l’installazione (e il successivo aggiornamento) di decine di plugin che sono gratis nell’installazione ma non nell’utilizzo (Mailchimp, Mailup ecc offrono pacchetti in abbonamento)!

E se non hai competenze?

Sappi che esistono soluzioni che includono un percorso di formazione e consulenza, non solo per comprendere il modo migliore per utilizzare lo strumento. Ma anche per capire come organizzare lo store e a quali categorie di prodotto dare rilevanza, o come aumentare l’usabilità del sito.

One Minute Site è un esempio concreto, di come questo nuovo approccio si sviluppi. Sappiamo che non tutti possono creare un sito efficace, online l’improvvisazione non paga, ahimè!

Quello che però possiamo fare è ridurre il gap tra l’improvvisazione e la professionalità che invece è necessaria per far in modo che ogni pagina web sia efficace.

Piattaforma o CMS: le mie risposte ai vostri dubbi

Qualcuno online ha però sollevato dubbi. Quindi, rispondiamo subito alle domande che potrebbero sorgere:

Se è così semplice aprire un sito e-commerce gratis, perché non siamo tutti ricchi commercianti tramite internet? 

Per lo stesso motivo per cui tutti abbiamo gli occhi ma non tutti hanno la stessa sensibilità.

Questo significa che il punto non è unicamente avere lo store, che pure è un pezzo importante se vuoi vendere online.

Occorre organizzare bene il negozio, ottimizzarlo per le parole chiave del tuo settore (meglio se si tratta di una nicchia), curare i collegamenti con prodotti correlati e categorie, rendere semplice l’esplorazione dello store.

E soprattutto occorre averne cura. La mia maestra delle elementari diceva sempre: “ Nella vita nulla si ottiene senza fatica”. E direi che anche online le cose non sono diverse. Gratis puoi provare (le prove gratuite esistono anche offline, e nessuno si è mai sognato di dire che non sono utili, pensa semplicemente ai “campioncini”), ma poi dovrai acquistare. Il mercato propone diverse soluzioni. Sta a te scegliere quella che più rispecchia le tue esigenze.

Nessuna pianta può essere rigogliosa se non la curi e non le dai acqua ogni giorno. Allo stesso modo il tuo sito ha bisogno di attenzione continua. Aggiorna i contenuti, o creane di nuovi (magari implementando un blog verticale sul tuo settore), arricchisci le schede prodotto di informazioni pertinenti e umane. Chi legge comprende l’amore che metti nella tua attività, anche dalle parole che usi.

Solo chi è disposto ad investire tempo o denaro ottiene risultati. Non basta un ecommerce. Serve impegno e umiltà. A meno che tu non voglia pagare qualcuno che lo crei per te. E anche qui One Minute Site ti aiuta con l’offerta eCommerce Pronto.

E ancora… perché colossi come Amazon, Zalando o Yoox hanno investito e continuano ad investire milioni sulle proprie piattaforme online e in advertising?

Ok, che domanda è?

Mi sembra normale che un marketplace abbia budget per la promozione lontanissimo rispetto a quelli di una PMI (piccola e media impresa).

Scusa eh, ma mi sembra come chiedere perchè ci sono persone che invece di una FIAT 500 spendono milioni per comprare una Maserati. Ti viene il dubbio che la tua auto (appunto una Fiat 500) non vada bene per spostarsi?

Le Maserati piacciono a tutti, poi però la stragrande maggioranza delle persone sceglie un’utilitaria. Ci sono mercati e mercati e anche esigenze ed esigenze. Domanda e Offerta. E sì, ci sono le aziende che investono tanto e hanno posizionamenti top of the mind (se pensi all’eCommerce è quasi automatico pensare ad Amazon). Ma ecco, non credo rientri nei tuoi obiettivi aziendali, giusto?

Creare un ecommerce gratis cosa significa?

E quindi perché creare un sito (di successo) gratis o con pochissimi soldi, significa avere una scarsa conoscenza del settore? Chi lo dice?

Sacrosanto che per ottenere risultati tu debba investire. Tempo o denaro, ripeto, scegli tu. Ma sappi che se decidi di investire del tempo, con noi non sarai mai solo. Lo confermano le nostre recensioni. Ti accompagniamo fino al go-live del tuo progetto a suon di Consulenza e Formazione (ISCRIVITI NO? La One Minute Site Class ti aspetta ogni mercoledì alle 15.00!)

Per creare un’attività di vendita online professionale, la procedura dal punto di vista legale, è identico a quello per l’apertura di un negozio fisico. Devi avere partita iva ed essere iscritto alla camera di commercio del tuo comune. In più devi dichiarare lo store.

Non dovrai affittare fisicamente nessun locale, quindi risparmierai dei costi fissi importanti, ma devi investire tempo e/o denaro nella costruzione del tuo eCommerce.

Non dovrai assumere uno o più commessi, ma di sicuro serve assumere un socialmediamanager che ti aiuti a portare potenziali clienti sul sito.

Non dovrai fare affissione per promuovere il tuo store, ma puoi pensare di raggiungere il tuo pubblico attraverso inserzioni sponsorizzate su Google e Facebook, o Instagram. E quindi devi avere un budget per la promozione.

Ma puoi anche usare il tuo eCommerce per tenere aperta la tua attività h 24,anche quando la saracinesca del tuo negozio è chiusa. O vendere localmente.

I tuoi abituali clienti potrebbero trovare molto comodo l’acquisto sul sito, al punto da preferirlo all’acquisto in punto vendita. E tu potresti consegnare a domicilio, o fare il ritiro in punto vendita. Non dirmi che non ci hai già pensato.

E anche se il tuo obiettivo fosse vendere “qualche prodotto online” in aggiunta alle vendite che già fai nel tuo negozio fisico, (magari ai clienti che già ti conoscono), un site builder associato a un valido percorso di formazione è più che accettabile.

Se non hai uno store fisico, e vuoi creare un sito e-commerce professionale che diventi la tua attività prevalente, richiedici un Sito Pronto. Navini.it è uno degli ultimi eCommerce Pronti creati.

E ti sembra poco professionale o non funzionante? Il cliente ha attivato pagine social su Instagram e Facebook, e attrae pubblico sul suo sito sia grazie ad attività di promozione sui social. Ma anche a Google non dispiace il lavoro fatto. Se cerchi “fisarmoniche artigianali” sul motore di ricerca, il primo link è l’ecommerce.

Una piattaforma è una soluzione intelligente per un ecommerce?

Riporto testuali parole: “La prima cosa da tenere in considerazione per quanto riguarda le piattaforme gratuite o a basso costo è che spesso sono proprietà di terzi, quindi vi limiterete ad utilizzare un software per il quale pagherete un canone e del quale non sarete mai proprietari e non avrete accesso al codice sorgente.”

Ti sei mai posto questo problema quando hai sottoscritto l’abbonamento su Netflix o Spotify? O su Shopify? … No eh?

Qual è il vantaggio di avere “il pieno controllo sul sito”? Se lo crei in html hai il controllo di ogni riga di codice, ma gestire tutto senza integrazioni di terze parti la vedo dura.

Shopify, per esempio ti permette di integrare tantissime App per fare qualunque cosa (molte sono free, ma molte sono anche a canone mensile), ma questo, amico mio, non ti assicura che il tuo sito sarà efficace.

Raggiungere l’efficacia è complesso in un mondo in cui l’approccio necessario è omnicanale. Ecco perché One Minute Site ti offre integrazioni con i principali canali di vendita online: marketplace e social network, ma anche Google Shopping, con la possibilità di inviare automaticamente i tuoi prodotti. Non devi gestire tutto manualmente! Sei rimasto indietro anni luce se pensi questo! Nessuno spreco di tempo e denaro.

La creazione del sito e-commerce, è vero, è solo la punta dell’iceberg, se non ti occuperai di fare in modo che i tuoi prodotti siano visibili, difficilmente riuscirai a vendere qualcosa. Anche se lo store ti è costato 20.000 euro.

Vuoi leggere un’altra castroneria??? Eccola..

“Anche per quanto riguarda la SEO, altro elemento fondamentale per la visibilità di un sito e-commerce, è spesso necessario lavorare all’ottimizzazione del codice sorgente, cosa impossibile se non si possiede l’accesso allo stesso.

Ma quando mai??? La maggior parte delle piattaforme, persino One Minute Site vecchia piattaforma (uno strumento con oltre 10 anni di storia) ha sistemi integrati per la gestione della SEO che riscrivono le meta informazioni senza toccare alcun codice. Hai questi strumenti SEO a disposizione anche su Shopify e sulla versione 2.0 della piattaforma. Se credi a queste scempiaggini, non sai cosa voglia dire ottimizzare un sito web. Significa non solo gestire le meta informazioni ma anche questioni legate all’architettura dei tuoi contenuti.

E se domani non voglio rinnovare l’abbonamento?

Il giorno in cui deciderai, per qualsiasi motivo, di non continuare la tua attività con la piattaforma che hai scelto, tutti i tuoi dati e gran parte del lavoro fatto sino a quel momento non andranno necessariamente persi. Questo vale per qualunque CMS. Se fai un sito su WordPress e poi vuoi usare Shopify, dovrei fare un’operazione chiamata Replatforming. Ovvero riportare i contenuti e fare i giusti reindirizzamenti dalle vecchie alle nuove pagine. E poi potrai esportare e reimportare i prodotti tramite fogli excel, senza doverli necessariamente ricaricare manualmente.

Ed è chiaro che le piattaforme in genere non siano gratis al 100%. C’è qualcuno che deve comunque aggiornare la piattaforma e ci sono costi di gestione (server, hosting e rinnovo domini) che comunque l’azienda affronta a monte. Inoltre, ogni volta che hai bisogno di assistenza c’è un numero verde a disposizione. E anche mantenere questo servizio ha un costo in termini di ore lavoro di una o più risorse che percepiscono uno stipendio mensile. Ecco perchè paghi un canone annuale. Ragionevole, no?

Prova gratuita, dopo “paghi”

Anche One Minute Site come la maggior parte delle piattaforme online ti  offre un periodo di prova free della durata di 60 gg. Poi puoi scegliere di pagare un canone mensile di 19,50 euro, oppure un canone annuale da 214,5 euro, con  accesso a servizi aggiuntivi come dominio di primo livello (www.ilnomedeltuosito.it), lo sblocco delle funzioni ecommerce, newsletter, marketing Automation e Integrazioni varie, riservate soltanto ai clienti abbonati.

Creare un eCommerce gratis del tutto non è possibile, mai puoi fare una prova del tutto gratuita e scegliere di imboccare il percorso che ti proponiamo per pubblicare un sito davvero efficace: strumento consulenza e formazione. A un prezzo super contenuto. Ti sembra poco?

In conclusione: conviene o no creare un e-commerce gratuito?

Dipende dai tuoi obiettivi, ma anche dal tuo budget. Se decidi di investire del tempo per capire qual è la nicchia di mercato ideale e vuoi cimentarti, con la nostra guida, nella costruzione di uno store efficace, ti suggerisco di fare una prova.

Vedrai quanti vantaggi!  E se propio non hai tempo per dedicarti in prima persona al tuo ecommerce, allora valuta il servizio eCommerce Pronto. Scoprirai che in 30 gg possiamo creare per te un sito davvero efficace a costi molto competitivi.

Poi, certo, puoi sempre scegliere di realizzare il tuo sito su un CMS come WordPress, o Prestashop o Magento , difficilmente potrai gestire in autonomia il tuo progetto, e un’intermediazione con un’agenzia che sviluppa potrebbe essere necessaria. Se non hai competenze devi tirare fuori budget a 4 zeri. Non è una possibilità ma una certezza. Oppure affidarti al cugino di turno, che oggi fa il programmatore e domani chissà. Anche questa è una scelta, per quanto non consigliabile.

Non avere a che fare con questioni tecniche, aggiornamento plugin e software, puoi davvero concentrarti sul miglioramento della tua offerta commerciale, sui percorsi di navigazione del sito, alla comunicazione e ai contenuti e non dovrai mai sprecare tempo ad aggiornare nulla. Fa tutto il team di sviluppo che aggiorna periodicamente la piattaforma e le caratteristiche per offrirti uno strumento sempre più competitivo.

E tu vuoi fare sul serio, giusto? Beh anche noi. Ecco perché rispondo con questo post all’articolo di Semfly che mi sembra superficiale e poco veritiero.

Del resto concordiamo con l’agenzia sul fatto che la realizzazione del sito e-commerce è solo la punta dell’iceberg perché i veri costi, quelli più importanti (come ad esempio la pubblicità, il personale, la consulenza) vengono dopo aver realizzato il sito.

Quindi valuta bene il budget e non escludere che una piattaforma gratuita possa essere la scelta giusta per intraprendere un percorso che ti porti a vendere davvero tramite internet.

Se stai valutando la possibilità di avviare un’attività di vendita online e desideri avere maggiori informazioni, scrivimi senza impegno.

Sarò felice di offrirti una breve consulenza gratuita ed un eventuale studio di fattibilità.

 

Avatar

Autore: Marialuisa Sanfilippo

Vedi tutti gli articoli scritti da Marialuisa Sanfilippo
0

Lascia il tuo commento

Lascia qua la tua recensione.
Dicci cosa ne pensi dell’articolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *