Spesso si dice che non è tanto importante cosa racconti, ma come. Io credo nell’importanza del contenuto, ma anche il design gioca un ruolo fondamentale. Negli ultimi anni siamo passati da un design flat (siti semplici e minimalisti) a siti più colorati e originali. Hai mai sentito parlare di Cinemagraph? Sai che le forme geometriche adesso sono di tendenza? In questo articolo ti racconto quali sono gli ultimi trend del design dei siti web.

I trend del web design sono costantemente in movimento. Negli ultimi anni la progettazione di siti internet ha subito una rivoluzione, in termini di creatività e design.

Siamo passati da siti semplici, essenziali, con molto contenuto testuale, a siti originali, ricchi di colore, in grado di stimolare la curiosità e di incoraggiare la navigazione.

I web trend non sono dettati solo dal design, ma anche dalla funzionalità, dall’interazione e dalle performance. Scopriamo insieme quali sono i web trend del 2018.

1. Forme geometriche: pattern, linee e cerchi

 

Il trend delle forme geometriche è comparso per la prima volta nel 2016 e ha preso definitivamente piede nel 2017. Nell’ultimo anno questa tendenza si sta diffondendo ulteriormente.
Grazie alle forme geometriche e ai pattern è possibile realizzare siti accattivanti, rimpiazzando il Flat Design con il Material Design. Adesso ti spiego cos’è.

2. Il material design: sfumature e colori vivaci

 

Come ti ho appena accennato, in questi ultimi anni il Material Design ha spopolato sul web. Ma facciamo un passo indietro per capire bene di cosa stiamo parlando.

Il trend del Flat Design (letteralmente Design Piatto)si è diffuso a partire dal 2013. Si tratta di uno stile tanto semplice quanto appunto piatto, privo di effetti tridimensionali (ombre, gradienti). Le immagini sono spesso minimali e c’è una chiara distinzione fra i piani, che non si intersecano mai.

Dal 2016 in poi i designer hanno cominciato a preferire tavolozze dai colori vivaci, con sfumature che si vanno a contrapporre alle tinte unite. Si passa quindi ad un altro stile, quello del Material Design (quello dei prodotti Google per intenderci).

Colori vivaci e sfumature trasmettono energia, calore e dinamismo. Ma attenzione! Essere coraggiosi e sperimentare con le tavolozze colori va bene, ma, per evitare effetti negativi, assicurati che funzionino correttamente sul tuo sito.

Spesso infatti si associa lo stile minimal alla mancanza di personalità, ma non è del tutto vero. Un sito semplice è anche più facile da navigare e probabilmente si visualizza bene anche da cellulare.

3. Illustrazioni grafiche

 

Anche le illustrazioni grafiche sono uno dei trend più in voga nel 2018. Trasmettono grande personalità e carattere, anche di più rispetto  alla fotografia tradizionale.

Se riesci a mantenere una certa coerenza tra le immagini, la grafica del sito e il logo, dai un’immagine molto professionale di te e della tua azienda. Ne giova anche l’esperienza dell’utente che navigando sul tuo sito si immerge totalmente nel tuo mondo.

Sai quali sono le principali tendenze riguardo alle illustrazioni?

  • line-based, eleganti, acute e sofisticate
  •  rough-and-ready, divertenti e giocose

4. Cinemagraph, l’ultima novità

 

Come sai, lo scopo di ogni designer è aumentare le conversioni della pagina web. Occorrono elementi sempre nuovi e freschi, di quelli che riescono ad attirare l’attenzione.

C’è chi afferma che le immagini statiche siano ormai vecchia scuola ed è per questo che nell’ultimo anno si vedono sempre di più le animazioni. Non solo GIF, ma anche Cinemagraph, una particolare tecnica che unisce video e fotografia per dare vita alle immagini e per creare un effetto ipnotico e veramente suggestivo.

Il movimento e le animazioni guidano l’attenzione dell’utente e sono in grado di aumentare le conversioni.

5. Spazi bianchi

Così come gli elementi che attirano l’attenzione è fondamentale l’utilizzo dello spazio bianco, sia nel testi che nella grafica.

Lo spazio bianco permette all’utente di riposare la vista, di fare delle pause. Ma allo stesso tempo evidenzia i concetti fondamentali e gli elementi che devono catturare l’attenzione.

6. Design tipografico

 

Se lo stile minimal è sempre più diffuso, anche la tipografia ha sicuramente un ruolo fondamentale. Sul web infatti, i font colorati, creativi e giocosi stanno diventando protagonisti dei migliori siti di design, a scapito delle immagini.

In ambito mobile ad esempio, la scelta dei font è diventata un aspetto primario. A differenza delle immagini, che aggiungono “peso” a una pagina, i font comportano un notevole risparmio in termini di prestazioni.

L’utilizzo della tipografia, combinata al layout grafico, ti aiuterà a centrare il focus dell’attenzione sugli elementi prestabiliti.

7. Animazioni

 

Nel Web le animazioni hanno sempre più un ruolo predominante. Tant’è vero che le vediamo ovunque: loghi, icone, transizioni nella pagine web, perfino nell’email marketing.

I video e le GIF offrono un vero e proprio piacere visivo, suscitano emozioni positive e attirano l’attenzione dei visitatori per un periodo di tempo sicuramente maggiore.

8. Il formato SVG come web trend del 2018

 

PNG, JPG, GIF appartengono al passato: nel web design di oggi è fondamentale avere immagini di alta qualità e facilmente accessibili.

L’ SVG sta diventando il formato di tendenza nel web perché ha un grande vantaggio: può essere ingrandito e rimpicciolito senza che la qualità venga compromessa.

9. Progressive Web App

 

Un utente medio passa sulle app, in media, l’89% del suo tempo. La maggior parte degli utenti infatti naviga da cellulare.

L’App infatti è il mezzo migliore per garantire all’utente un’ottima User Experience. Ma ha dei limiti: deve essere scaricata e non può essere ottimizzata a livello SEO come un vero e proprio sito web.

Perchè allora non creare un ibrido? Qualcosa a metà tra sito web e app. Ecco perchè sono nate le Progressive Web App.

Quante volte, navigando su Internet, abbiamo visto siti con notifiche push, splash screen (animazione iniziale prima di atterrare sulla home), transizioni animate tra le pagine e la modalità offline? Sono tutti elementi che derivano delle app.

10. Bot e Chatbot

 

I Bot non sono poi tanto diversi dai Ro-Bot. Hai mai notato che nei siti delle compagnie telefoniche spesso è possibile chiedere assistenza in chat? Magari spesso hai ricevuto risposte standard, che non hanno risolto il tuo problema. Sembra quasi di parlare con una “macchinetta”.

E’ perché effettivamente stai parlando con un robot. Il bot è quell’algoritmo che, in base alle tue richieste, ti fornisce delle risposte, standard appunto.

Quello che ho fatto è un esempio negativo, ma capita anche di ricevere esattamente le informazioni di cui hai bisogno, non diresti mai che stai parlando con un computer.

I bot hanno innumerevoli applicazioni e si usano sempre di più, possono essere considerati un altro trend del 2018.

11. I siti in Bootstrap

 

Bootstrap è un framework open source, cioè un insieme di strumenti che permette di creare rapidamente siti statici mobile-friendly, belli da vedere e semplici da navigare.

Ma non tutti sono d’accordo: alcuni ne elogiano le qualità, altri ne criticano la struttura, basata su pacchetti preconfezionati quasi mai personalizzati in corso d’opera.

Rendi il tuo sito di tendenza, che aspetti?

Ora che sei aggiornato sulle tendenze web del 2018, puoi adeguare anche il tuo sito Oneminutesite .

Il nostro design è semplice e pulito, con template efficaci e responsive e ci sono grossi margini di personalizzazione. Inoltre la nostra assistenza è sempre disponibile ad aiutarti. Anche se non hai competenze informatiche.

Cosa aspetti allora a creare subito il tuo sito web?

Con Oneminutesite puoi farlo in maniera semplice, veloce e soprattutto gratuita!

0

Lascia il tuo commento

Lascia qua la tua recensione.
Dicci cosa ne pensi dell’articolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *