consulenza-seoOttenere un buon posizionamento su Google richiede un lavoro costante e a volte molto “certosino”.

Aggiornare periodicamente i contenuti, rendere le pagine accattivanti ed interessanti per l’utente, lavorare su metatag, inserire keyword, avere una presenza costante sui social, attivare campagne PPC, sono senza dubbio le attività necessarie da intraprendere per riuscire ad emergere con il proprio sito nel mare magnum del web.

Monitorare costantemente i risultati delle proprie attività, utilizzando ad esempio Google Analytics, è senza dubbio fondamentale per capire se ciò che si è scelto di fare è veramente la strada giusta da percorrere.

Ma oltre agli strumenti che ti consentono di analizzare i dati di traffico del tuo sito, esistono in rete numerosi strumenti che consentono anche ai meno esperti di svolgere attività finalizzate ad aumentare la visibilità del loro sito sui principali motori di ricerca.

Sono strumenti gratuiti che però, per funzionare al meglio, hanno la necessità di essere combinati.

Nel post di oggi abbiamo scelto di fartene conoscere 4. Eccoli qua:

GOOGLE WEBMASTER TOOL:  è  uno strumento che ti consente di avere una panoramica generale sul tuo sito. Esso ti segnala link in ingresso al tuo sito, i link interni tra le pagine.  Individua problemi di scansione delle pagine e ti segnala per le varie pagine le informazioni mancanti ma utili a Google per indicizzare il tuo sito. (Ecco una guida utile per imparare ad utilizzarlo, clicca qui)

MAJESTIC SEO: questo tool mostra dati interessanti sui backlink, ovvero i link in ingresso al tuo sito web.

SEO TOOLBAR: è un plugin da utilizzare per avere sempre sott’occhio i dati più importanti sul tuo sito. Esso ti consente di conoscere  pagerank, pagine indicizzate, età del sito ed addirittura dati sulle stime di traffico

GOOGLE KEYWORD TOOL: è lo strumento di Ad Words pensato per trovare le parole chiave su cui lavorare per migliorare la propria visibilità sui motori di ricerca. E’ uno strumento particolarmente utile in quanto ti consente di definire anche  il tuo mercato di interesse.

E tu stai già utilizzando altri strumenti? Che ne dici di farceli conoscere…scrivici nei commenti!

0

Lascia il tuo commento

Lascia qua la tua recensione.
Dicci cosa ne pensi dell’articolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *