Anna

Autore: Anna

Vedi tutti gli articoli scritti da Anna

Scopri le date di inizio dei saldi, regione per regione e, scopri come prepararti al meglio ai saldi invernali. Dalle linee guida di Confcommercio, fino all’organizzazione del marketing strategico e del magazzino, affronteremo insieme ogni punto. Seguimi!

Saldi 2021: le date di inizio, regione per regione

  • Abruzzo – 4 gennaio – 4 marzo 2021
  • Basilicata – 5 gennaio – 1 marzo 2021
  • Calabria – 4 gennaio – 3 marzo 2021
  • Campania – 4 gennaio – 3 marzo 2021
  • Emilia – Romagna – 5 gennaio – 5 marzo 2021
  • Friuli Venezia Giulia – 4 gennaio – 31 marzo 2021
  • Liguria – 4 gennaio – 18 febbraio 2021
  • Lazio – 4 gennaio – 28 febbraio 2021
  • Lombardia – 4 gennaio – 5 marzo 2021
  • Marche – 4 gennaio – 1 marzo 2021
  • Molise – 4 gennaio – 4 marzo 2021
  • Piemonte – 4 gennaio – 28 febbraio 2021
  • Puglia – 4 gennaio – 28 febbraio 2021
  • Sardegna – 4 gennaio – 4 marzo 2021
  • Sicilia – 4 gennaio 2021 – 15 marzo 2021
  • Toscana – 4 gennaio – 15 marzo 2021
  • Veneto – 5 gennaio – 31 marzo 2021
  • Valle d’Aosta – 4 gennaio 2021 – 31 marzo 2021
  • Trentino Alto Adige – 4 gennaio – 15 febbraio 2021
  • Umbria – 5 gennaio – 4 marzo 2021

Saldi invernali 2021: sii positivo e propositivo

Come puoi ben vedere la stagione dei saldi è ormai alle porte e la trepidazione mista a preoccupazione inizia a farsi sentire tra i commercianti, che scommettono buona parte del loro fatturato proprio su questo periodo.  Mai come in questo 2020 unico e buio, il periodo dei saldi è stato cosi atteso tanto dai consumatori quanto dai produttori. E adesso è arrivato e tutte le carte vanno giocate al meglio.

Tutto ciò a cui non devi pensare sono idee come quelle elencate qui sotto:

“E se non vendo?”.

“Non sono abbastanza fornito”

“Amazon mi farà fallire!”

“Non c’è abbastanza gente per le strade!”.

“Come faccio a far rispettare le regole?”

“Cosa mi rimane, se non riesco a vendere neanche durante i saldi?!”

“… e poi il Covid non aiuta di certo!”.

Ciò che devi fare, invece, è essere positivo e propositivo. Stiamo parlando del tuo futuro e dei tuoi sacrifici fatti per arrivare fino a questo punto. Ecco quindi una breve guida per non farci trovare pronti il 4 gennaio, giorno di inizio dei saldi per la stagione saldi 2021.

Saldi 2021

Le linee guida della Confcommercio

Non sarà una novità per i veterani, ma è bene ribadire che Confcommercio ha sempre delle richieste ben specifiche da seguire come linee guida per il corretto svolgimento dei saldi. 

E anche per quanto riguarda i nuovi saldi 2020, Confcommercio comunica che tutti i commercianti devono comunicare al Suap del proprio Comune la data di inizio dei saldi almeno due giorni prima, ben indicando questi dati:

  • ubicazione dei locali in cui viene effettuata la vendita
  • data di inizio e di termine della stagione dei saldi
  • qualità delle merci esposte, prezzi praticati prima e durante la liquidazione, e la percentuale di sconto applicata
  • separazione distinta e intuitiva delle merci in saldo da quelle ordinarie

Saldi invernali in negozio: dall’allestimento al marketing strategico

Per tenere il passo con le mille e più opportunità che il marketing oggi ci offre ed essere sempre competitivi nelle vendite, per ottenere importanti risultati in questi frenetici giorni, bisognerà innanzitutto disporre la merce strategicamente.

Questo è il primo passo per la migliore strategia di vendita per massimizzare le entrate, smaltire buona parte della merce di stagioni passate o i prodotti invenduti che restano fermi nel magazzino e per far spazio da impiegare per la nuova merce che ci aspetta. 

saldi in negozio 2021

 

Il primo passo da fare è quello di lavorare sull’immagine del negozio, rivoluzionandolo anche nel suo aspetto sia organizzativo sia estetico. 

Vanno, in primis, adibite apposite aree del locale per ospitare tutta la merce in saldo ed è bene fare in modo di esaltarla il più possibile  ed ottimizzare al massimo la vendita  dei prodotti in saldo. 

Una buona strategia, a questo proposito, è quella di creare degli spazi dedicati a gruppi di oggetti simili tra loro, che si compensano tra loro (prodotti correlati), in modo che il cliente che va di fretta possa decidere di acquistare tutto ciò che gli serve, o che sia incentivato nel comprare un capo e prenderne anche un altro che ben si possa integrare con il resto. 

Altra strategia molto utile è quella di dividere i capi in saldo per fasce di prezzo così che tutto si semplifichi a chi deve scegliere. Rendete ben chiaro che il tempo di disponibilità del prodotto è limitato, pertanto esaurito il periodo di sconto, il cliente non potrà più reperirlo; l’urgenza spingerà ad effettuare molti più acquisti.

Infine approfittate dell’affluenza per i saldi per esporre anche i nuovi arrivi. Dedicate a tal proposito delle aree apposite alla nuova collezione.

Personale, distanziamento e saldi

Ottenere il massimo rendimento dalle vendite di questo periodo favorevole, non è difficile. Basta sapersi organizzare con efficacia e perizia, e questo significa anche formare adeguatamente il proprio personale alle vendite per renderlo più efficiente. In particolar modo per queste festività, che saranno segnate da distanziamento e scaglionamento della clientela in negozio.

È bene, poi, predisporre tutto con un ragionevole anticipo in modo da agevolare il lavoro del proprio staff ad affrontare difficoltà concrete. Tra le mosse più utili ci sono sicuramente l’ottimizzazione dell’immagine pubblicitaria ed il potenziamento delle promozioni on-line e off-line, per avere un flusso costante e non ingombrante di clienti.

A proposito, se non hai ancora un sito o un ecommerce online ti suggerisco di pensaci seriamente. Sai che con One Minute Site puoi crearne uno (anche gratis) e promuovere la tua attività online, oltre che in punto vendita?

 

Il potere della clientela fidelizzata

Il periodo di saldi è il periodo del markdown, ovvero il momento dell’anno in cui si guadagna di meno per poter mantenere il proprio livello di vendite e poco importa se, in questo modo, si guadagni meno di quanto si avrebbe fatto vendendo tutto nel resto dell’anno. Ma questa piccola flessione di incassi ci permette di sfruttare il continuo flusso di persone in negozio per creare nuovi giri di compratori ma soprattutto di fidelizzare i vecchi clienti.

clientela fidelizzata saldi 2021

In nostro aiuto accorre la ormai famigerata mailing list, un modo semplice ma efficace per mantenere alto l’interesse dei propri clienti.

Ti ricordo che i clienti regolari e fidelizzati sono una delle risorse fondamentali di qualsiasi strategia di marketing, per questo i saldi corrispondono ad un periodo fertile per usufruire delle buone recensioni ma anche per mantenere saldo il rapporto di fedeltà. Ed è per questo motivo va utilizzata la strategia di vendita personalizzata, magari con sconti con codici ad hoc.

Il magazzino

Durante i saldi il magazzino è il punto nevralgico di stoccaggio dei capi e del Fashion Retail, perciò è fondamentale che resti una macchina ben organizzata e gestita e non un fattore di criticità.

Se il magazzino non dovesse essere all’altezza delle esigenze, potreste riscontrare anche problemi con clienti insoddisfatti per la mancanza di merce, che saranno poi spinti ad acquistare altrove e voi dovrete far fronte a perdite dovute a prezzi maggiorati per forniture gestite in modo precario, con il rischio di Shock Out, l’incapacità del venditore di far fronte alle domande dei consumatori.

Per non creare disagi a chi gestisce il magazzino, ripartite per bene le scorte di cui avete bisogno per gli sconti per non creare confusione con le collezioni in arrivo. Preparate, poi, per bene la merce da vendere così che si riesca a smaltirla nel minor tempo possibile e che non dobbiate affrontare costi di invecchiamento dati dal deprezzamento della merce che resta invenduta nel locale. Merce che se non riuscite a vendere grazie agli sconti, vi comporterà ulteriori costi di conservazione fino al prossimo periodo di “smaltimento”.

E tu sei pronto ad affrontare questa atipica stagione di saldi?

Anna

Autore: Anna

Vedi tutti gli articoli scritti da Anna
0

Lascia il tuo commento

Lascia qua la tua recensione.
Dicci cosa ne pensi dell’articolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *