Come_scrivere_bene_sul_webQuante volte ti sarà capitato di abbandonare pagine web che ti sembravano poco leggibili, con colori che davano fastidio agli occhi e brutte da vedere?!

Questo è lo scopo dell’articolo che leggerai: cerca di non creare pagine brutte per il tuo sito web!

1. Attenzione allo spazio

Gli spazi svolgono un ruolo fondamentale per la leggibilità del tuo testo.  In una pagina web troviamo spazi positivi, composti da immagini e testo, e spazi negativi, cioè gli spazi vuoti.

E’ proprio lo spazio vuoto che svolge un ruolo attivo nel favorire una facile lettura, perché se poco la tua pagina risulterà un muro di parole, se troppo risulterà dispersiva e disorientante!

Per evitare questi inconvenienti si deve dare giusto equilibrio tra spazio passivo, cioè ciò che rimane dopo aver scritto il testo e spazio attivo, inserito consapevolmente dall’autore del testo comprendente:

  • titoli, sottotitoli, abstract, corpo del testo;
  • spazio tra paragrafi;
  • spazio tra testo ed immagine;
  • spazio tra le voci degli elenchi puntati.

scrivere_per_il_web

Vuoi conoscere i 6 Modi per rendere il tuo contenuto facile da leggere? Dai un’occhiata all’infografica che abbiamo tradotto liberamente sul nostro canale Pinterest

2. Scegli il carattere e la dimensione giusta

Un altro elemento fondamentale per permettere una facile lettura del testo è proprio il font.

Guarda il video del Webinar di Susanna Pepi su Come Scegliere il Font Giusto

I caratteri come sicuramente sai, si dividono in:

  • serif o romani, cioè quelli che hanno le grazie (Times, Georgia, Palatino),
  • sans serif o bastoni, cioè quelli che non hanno le grazie (Arial, Verdana Tahoma),
  • scrip, cioè quei caratteri che imitano la grafia umana, ad esempio Mistral.

Quale è il migliore?

E’ stato dimostrato la maggior parte degli utenti mostrano una preferenza per tutti quei caratteri senza le grazie, che possono risultare fastidiose, perché vengono percepiti come più moderni. Sono comunque sconsigliatissimi i caratteri script, se non solo per brevi testi.

In linea generale non scegliere caratteri poco conosciuti, molti utenti potrebbero non averli nel proprio computer e quindi il browser userà un font predefinito (solitamente Times).

Un testo normale è scritto in tondo chiaro, quindi come puoi mettere in risalto alcune parti del tuo testo?

  • grassetto che si contrappone al chiaro, per titoli, sottotitoli o parole importanti,
  • corsivo che si contrappone al tondo, per parole straniere, titoli di opere e citazioni,
  • sottolineato, associato ai link,
  • MAIUSCOLO, anche se esistono alternative migliori, perché riduce la leggibilità, rallenta la lettura. Inoltre sul web il maiuscolo viene percepito come un tono urlato, anche se non corrisponde all’intenzione dell’autore.
  • colore diverso, indicato soprattutto per i titoli, ma da utilizzare con cautela perché potrebbe essere scambiato per un link.

In linea generale qualunque modo per mettere in risalto il nostro testo va utilizzato con moderazione: l’eccessivo utilizzo neutralizza l’azione!

Potete invece incidere relativamente poco sulla dimensione del carattere, perché questa varia in base alle dimensioni dello schermo ed alle impostazioni che l’utente decide di dare alle pagine web visualizzate. La scelta di misure standard è quindi ottimale:

  • 12 per il corpo, non andate mai sotto i 10!
  • 18 per i titoli, quindi il 150% del corpo del testo,
  • 15 per i sottotitoli, quindi il 120% del corpo del testo.

3. Allinea il tuo testo

Giustificato o allineato a destra?

Il giustificato, allineando il testo in entrambi i lati forma una sorta di blocchetto. Molti lo utilizzano perché apparentemente da una sensazione di ordine, ma ha un enorme svantaggio:

  • la poca uniformità tra gli spazi delle parole. Per questo il testo appare “bucato” e ciò compromette la leggibilità. L’occhio nella lettura ha bisogno di ritmo!

Un testo allineato a sinistra porta con sé invece numerosi vantaggi:

  • da uno spazio omogeneo tra le parole, dando quindi il ritmo necessario all’occhio
  • e una lunghezza diversa per ogni riga, ciò da dei punti di ancoraggio ottico al lettore, utili ad impedire che il lettore andando a capo sbagli riga!

Fai una prova:

come_scrivere_un_testo_per_il_web

 

4. Fai attenzione al colore delle tue pagine web

Ultimo elemento per una buona leggibilità è il colore che scegli per lo sfondo della tua pagina web. Il testo deve risaltare sullo sfondo.

La miglior combinazione di colori quindi è caratteri neri e sfondo bianco, sono accettabili comunque anche altre tipologie di colori, purché si mantenga una forte distinzione tra sfondo e testo. Cerca di evitare gli sfondi particolari, tipo retinati o arabescati la tinta unita vince sempre!

Lo sappiamo che i colori ti piaccio un sacco, ma risparmia i tuoi utenti dal magnifico gioco sfondo scuro caratteri chiari, è faticoso da leggere. Se proprio ti piace utilizzalo solo per testi brevi!

Adesso tocca a te, inizia subito a creare il tuo sito web!

Dai un’occhiata anche alle lezioni precedenti: