Una buona SEO con Google Plus

Anche tu hai difficoltà nel gestire Google Plus per il tuo business o  per il tuo profilo personale?

Forse non ci crederai, ma il social di Google è il secondo tra i primi cinque social media al mondo!

Credi ancora che sia inutile e difficile da usare?

Utilizzi nel modo giusto questo strumento per la tua Seo?

Approfondiamo, con qualche consiglio, le modalità migliori per avvicinarci a G+ senza spaventarci troppo.

 

I due lati della medaglia

 

medagliaDa una parte, penserai che Google Plus è un altro social da gestire, aggiornare, e così via, immaginando già tutta la fatica che ti costerà per ottenere qualche risultato degno di nota.

 

D’altro canto, però, sai benissimo che Google è il principale e più usato motore di ricerca del mondo, perciò, qualunque cosa tu possa fare per poter entrare nelle grazie di Google è la benvenuta!

Non stupisce sapere che gran parte delle aziende presenti su Google+ non lo usino al meglio, ma negli ultimi tempi si sta osservando un’inversione di tendenza che anche tu puoi sfruttare per migliorare la Seo del sito per il tuo business.

 

posizionamento serp

 

Essere presenti su G+ aumenta il posizionamento del tuo sito nei motori di ricerca!

  • Comincia subito a costruire relazioni con gli altri utenti, segui persone influenti, metti +1 sui contenuti che ti piacciono, commenta e condividi post utili per aumentare la tua visibilità e creare interazioni con il tuo profilo o pagina.
  • Crea le tue cerchie raggruppando le persone secondo un criterio che possa tornarti utile successivamente se vuoi condividere contenuti specifici con gli uni o con gli altri (es. la cerchia dei clienti, dei fornitori, ecc.).
  • A questo proposito, non basta creare solo il profilo  personale, ma è importante costruire anche la pagina My Business per la propria azienda, così puoi pubblicare e condividere i tuoi post, video, link e altro ancora.
  • Poni attenzione nel completare ambedue i profili, sia personale che aziendale, verranno usati per tutti i prodotti Google che userai e anche se sono abbastanza ampi, vale la pena spendere il tempo necessario per completarli.
  • Aggiungi un pulsante per la condivisione su Google Plus nelle pagine del tuo sito. Rendi facile la diffusione dei tuoi contenuti, del tuo brand, dei tuoi prodotti.

crea il tuo profilo google plus

 

Un post per tutte le occasioni

Su Google+ puoi pubblicare vari tipi di contenuti, video, foto e link. Ovviamente, dovranno essere contenuti di valore, che abbiano un’utilità per i lettori coi quali li condividi o le community nelle quali posti il tuo materiale.

  • Non ti limitare a postare un link, aggiungi informazioni importanti su quello che pubblichi, in modo da aumentare il valore del tuo post. Qualche riga di testo in più può fare la differenza per diffondere contenuti apprezzati dalle tue cerchie e dai componenti delle community che frequenti.
  • Usa la formattazione per trasformare il testo in grassetto o in corsivo usando gli asterischi *parola da rendere in grassetto*, o il trattino basso  _parola da rendere in corsivo_ (puoi anche barrare le parole con il trattino -testo barrato-) lo renderai più attraente e leggibile per i tuoi follower.
  • Inserisci almeno una Parola Chiave nel titolo, nella Serp (risultati della ricerca) vengono mostrati i primi 60/70 caratteri del tuo titolo che avrai ottimizzato ad hoc!
  • Oltre i primi 60 caratteri, i successivi 160 sono una vera e propria description che puoi arricchire con Parole Chiave come fai per la Seo delle tue pagine web.

 

  • usa gli hashtagL’uso degli hashtag su Google Plus è caldamente consigliato, adattati ai suggerimenti che ti proprone lo stesso social, renderai il tuo post più facilmente rintracciabile sia nei motori di ricerca che sul social medium stesso.

 

  • Inserisci link (magari accorciati con strumenti tipo Google Shortener) pertinenti e rilevanti: miglioreranno il posizionamento organico del post.
  • Ricorda che l’impatto di un’immagine adatta al tuo post lo rende più gradito e stimola più facilmente il ricordo di ciò che pubblichi.
  • Rendi i tuoi post pubblici! Non c’è bisogno di spiegare perchè sia necessario rendere possibile a tutti di leggere ciò che pubblichi per avere più visibilità.

 

successo

 

Buon viso a cattivo gioco?

Non si tratta di usare Google+ solo perchè è di Google (cosa di per sè già sufficiente), ma perchè, col profilo My Business fai figurare la tua azienda sulle Mappe di Google, sfrutti le potenzialità del canale Youtube associato al tuo account, uniformando e rendendo omogenea la comunicazione del tuo brand e, soprattutto, perchè i contenuti postati su G+ vengono indicizzati istantaneamente, con i conseguenti effetti positivi sulla visibilità del tuo business.

Non ti basta per cominciare a utilizzare Google Plus?

 

Se ignori Google+, Google ignorerà te!
Joan Stewart (PublicityHound.com)

 

Dicci la tua

Ti abbiamo convinto? Siamo riusciti ad avvicinarti al social della grande G?

Vuoi condividere con noi qualche altro suggerimento a proposito?

4

    Recensioni (4)

  1. Enrico
    Enrico dice:

    salve, bell’articolo, ho iniziato da poco ad studiare Google+, ma dalle tante guide non capisco una cosa.
    A livello di indicizzazione è consigliato, alla fine di ogni post, scrivere i link di ogni mia pagina business (facebook, sito, twitter,foursquare,yelp) ?
    grazie

    Rispondi
  2. Daniele
    Daniele dice:

    salve,
    articolo interessante, volevo chiedere gentilmente una domanda se possibile.
    potrebbe fare differenza a livello di indicizzazione se nel mio sito gli metto il link social di google plus oppure no? nel senso che google lo valuta alla stessa maniera oppure valuta meglio se ho google plus presente nel mio sito. scusa se non sono tecnico ma sono neofita ed i termini che usate non li conosco.
    grazie in anticipo
    daniele

    Rispondi
    • 1 Minute Site
      1 Minute Site dice:

      Ciao Daniele,
      quindi hai un profilo su Google plus? Se ce l’hai già ti consiglio di inserirlo sul sito: cioè inserisci sul tuo sito web il link che rimanda al tuo account google plus. Puoi inserire il link secco oppure abbellirlo con un’immagine (magari con il logo di Google Plus, così è anche più visivo!).
      Se invece non hai un account Google Plus crealo subito, è davvero utile per il posizionamento del tuo sito. I post che crei su G+ sono indicizzati da Google, quindi se crei contenuti interessanti e “linki” il tuo sito web questo potrebbe portare maggior traffico alle tue pagine.
      Inserire il link di G+ sul tuo sito non fa molta differenza a livello di indicizzazione, ma sicuramente se sei molto attivo sul profilo, inserisci contenuti interessati ed inerenti ai contenuti del tuo sito, sei seguito da molto utenti, noterai dei giovamenti in termini di posizionamento. Questo perché riuscirai a veicolare gli utenti dal social alle pagine del tuo sito e quindi aumenterai traffico ed interesse nelle tue pagine. E’ proprio questo che piace a Google!
      Sono riuscito a rispondere alla tua domanda o volevi sapere qualche cosa più in particolare?
      Rimango a disposizione per chiarire ogni tuo dubbio e naturalmente grazie per seguirci e per il tuo commento 😉

      Rispondi
  3. admin
    admin dice:

    Salve Enrico,

    siamo contenti che tu abbia trovato utile il nostro articolo!
    Riguardo la tua domanda, hai ragione, Google+ è in continua
    evoluzione e non è sempre facile stargli dietro!
    Google accede ai contenuti del suo social network con più facilità e i
    link in esso contenuti sembra che vengano valutati più rilevanti
    (diciamo “sembra” perchè non esistono conferme ufficiali di Google).
    Perciò, i link aggiungono valore a quello che scrivi ma un semplice elenco
    rischia di distrarre l’utente. Inserisci link il più possibile contestuali
    al contenuto e, magari, accorcia quelli con URL troppo lunghe con gli
    strumenti appositi.
    Tienici aggiornati sui tuoi risultati e facci sapere se riesci a raggiungere i tuoi obiettivi!

    A presto

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia qua la tua recensione.
Dicci cosa ne pensi dell’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *