Dopo la realizzazione di un sito web, il  monitoraggio dei dati di traffico rappresenta, senza ombra di dubbio, una delle principali attività da svolgere in quanto consente di rilevare, fin da subito, eventuali azioni correttive da intraprendere per migliorare sia il sito web stesso, in termini di contenuti e navigabilità, sia le campagne di web advertising progettate per promuoverlo in rete.
In rete esistono numerosi software che consentono di rilevare dati e statistiche sul traffico di un sito web tra i quali è opportuno ricordare Google Analytics, un servizio che Google mette a disposizione dei propri utenti gratuitamente. Dotato di funzioni potenti, flessibili ma soprattutto di facile utilizzo, Google Analytics permette anche ad utenti meno esperti di ottenere informazioni dettagliate e costantemente aggiornate sul traffico del loro sito web.

In questo post ci occuperemo di scoprire Google Analytics, rimandando ad un secondo momento un’analisi più dettagliata degli strumenti che offre.

Web Analytics Monitoring

La creazione di un profilo su Google Analytics

Per utilizzare Google Analytics è sufficiente possedere un account Google. Una volta effettuato l’accesso al sito, puoi infatti procedere con la creazione di un profilo cliccando semplicemente sulla voce Aggiungi nuovo profilo all’interno della sezione Account. Dopo aver scelto l’opzione Aggiungi un profilo per un nuovo dominio, prosegui inserendo il dominio del tuo sito web, specificando successivamente il paese ed il fuso orario relativo al domino stesso. Cliccando sul tasto Fine potrai consentire al sistema di generare un codice Javascript che, una volta inserito all’interno delle varie pagine del sito web, consentirà a Google Analytics di  monitorare le varie visite all’interno del sito web stesso.

1 Minute Site ti consente di inserire il codice Javascript direttemante dal Panello Impostazioni. Scopri come fare.
Una volta inserito e salvato il codice all’interno delle varie pagine, è possibile anche verificare lo stato del sito web cliccando sulla voce Verifica stato.  Se il codice è stato inserito correttamente, Google Analytics sarà in grado di rilevare il sito immediatamente, dandotene conferma attraverso la dicitura In attesa di dati.

La Bacheca di Google Analytics

La bacheca è la pagina riassuntiva contenente le principali informazioni sul traffico calcolato in un determinato intervallo temporale che può ovviamente essere scelto dall’utente.

Nella parte superiore della pagine è possibile visualizzare il grafico relativo alle visite complessive giornaliere. Queste possono anche essere filtrate accedendo al menù Segmenti Avanzati all’interno del quale è possibile distinguere diverse tipologie di visite (nuovi visitatori, visitatori di ritorno, traffico a pagamento, traffico non a pagamento, traffico di ricerca ecc..). Tra le varie opzioni tuttavia è sempre consigliato analizzare segmenti di traffico proveniente dai motori di ricerca e dai referral.Nel primo caso si rileveranno dati relativi al traffico degli utenti che sono approdati al sito semplicemente attivando una ricerca per parole chiave, mentre nel secondo caso si rileveranno dati inerenti al traffico in ingresso proveniente da link esterni posizionati, ad esempio, all’interno di portali, directory, social network.

Grafico Visite Complessive

Sotto il grafico relativo alle visite è possibile invece visualizzare informazioni utili quali il numero di pagine visualizzate, il numero medio di pagine per ogni visita, il tempo medio delle visite, la percentuale di nuove visite e, altro dato fondamentale, la frequenza di rimbalzo.


Uso del sito

C’è poi la sezione Overlay carta geografica, accedendo alla quale è possibile osservare in modo preciso da quale città hanno avuto origine le visite. Tale informazione potrebbe rivelarsi particolarmente utile soprattutto nel caso si decidesse di intraprendere anche campagne di web advertising concentrate su specifiche aree geografiche.

Overlay carta geografica

All’interno della sezione Panoramica sulle sorgenti di traffico si ha invece una visione immediata della distribuzione globale delle visite. Un grafico a torta riporta infatti i dati aggregati divisi per motori di ricerca, referral, traffico diretto ed altri.

Panoramica sorgenti traffico
La sezione Panoramica dei contenuti permette invece di rilevare a prima vista le sezioni maggiormente consultate del sito.

Panoramica contenuti

La sezione Panoramica dei visitatori è senza dubbio più interessante da analizzare più nel dettaglio in quanto ad un primo sguardo non fornisce rilevanti informazioni. Accedendo invece alla sezione più interna è possibile conoscere il profilo dettagliato degli utenti del sito: dal loro grado di fedeltà, ai provider che utilizzano per la navigazione sino ai dettagli tecnici dei pc che utilizzano.

Panoramica visitatori

Come accade per la Panoramica dei Visitatori, ogni tabella contenuta all’interno della bacheca mostra in modo immediato alcuni dei dati principali, lasciando poi all’utente la possibilità di approfondire l’analisi accedendo alle varie sottosezioni.

Fonte: ” S.E.O. Ottimizzazione web per motori di ricerca” di Davide Vasta – Apogeo 2009

1

    Recensioni (1)

Lascia il tuo commento

Lascia qua la tua recensione.
Dicci cosa ne pensi dell’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *