Le novità dal mondo Google non si arrestano ed anzi, dopo il lancio di Caffeine e Google Real Time, impazzano con sempre maggior frequenza in rete. L’ultima risale infatti soltanto a pochi giorni fa e riguarda il lancio di Google Instant, la nuova funzionalità che consentirà al più popolare motore di ricerca di “leggere il pensiero dei propri utenti”. Niente di tracendentale si intenda, ma qualcosa di molto concreto e pratico.
Google Instant infatti sarà in grado di mostrare all’utente i risultati della ricerca mentre questo sarà ancora impegnato nella digitazione delle keyword all’interno della search box.
Oltre che a risultati sempre più aggiornati, Google sta abituando il popolo della rete a risultati sempre più rapidi, in lienea senza dubbio con le esigenze di un web sempre più dinamico ed attivo.
Secondo il colosso californiano, Google Instant  propone in sintesi tre novità nelle nostre ricerche sul sito:

– risultati dinamici, che compaiono all’atto della digitazione;

testo intuitivo, i suggerimenti dati dal sistema mentre si inseriscono i termini da cercare;

scorrimento dei risultati, tramite cursore, dei suggerimenti evidenziati e parallelamente dei risultati conseguenti. Considerando quindi il miliardo di ricerche che in media vengono effettuate ogni giorno su Google (ossia circa la metà del totale delle ricerche svolte nelle 24 ore sul Web), la multinazionale della ditta Brin&Page ha provato a calcolare il risparmio di tempo che ci sarebbe, qualcosa come 11 ore ogni secondo, 3,5 miliardi di secondi ogni giorno, pari a 111 anni sulle 24 ore.
Tra i vantaggi della nuova funzionalità Google nel post di presentazione elenca:

la possibilità di effettuare ricerche più veloci, prevedendo il termine di ricerca e mostrando risultati mentre si digita;

la possibilità di avere prevsioni più intelligenti anche quando non sappiamo quale keyword utilizzare per la ricerca. Le previsione ci aiutano ad indirizzare la ricerca;

la possibilità di avere risultati istantanei, fino ad ora infatti era necessario digitare un termine di ricerca per esteso, premere “Invio” e attendere che comparissero i risultati. Ora i risultati vengono visualizzati all’istante mente l’utente digita, permettendoti di vedere in anticipo l’esito della ricerca lettera dopo lettera.

Dopo l’annuncio di Google Instant, sembra esserci già diffusa la preoccuapazione soprattutto nel mondo SEO  anche se le implicazioni di questa nuova funzionalità non sono ancora molto chiare. Sicuramente si aprirà la strada a nuove modalità di ottimizzazione e nuove strategie. Al momento le pagine di ricerca rimangono le stesse, cambia solo il modo di raggiungerle e di visualizzarle ed al momento la nuova interfaccia è disponibile solo per gli utenti loggati su Google, mentre per tutti gli altri la ricerca rimane normale.
Un altro aspetto senza dubbio interessante da considerare riguarda gli effetti che Instant avrà su Adwords ed in particolar sulle impression degli annunci delle Campagne Pay-Per-Click, i cui valori potrebbero essere fortemente falsati dalle visualizzazioni “fulminee” sulle SERP generate in Tempo Reale e poi sostituite immediatamente da altre. Google dal blog ufficiale precisa che “Google Instant cambia il nostro modo di vedere le Impression. Con Google Instant, una Impression è conteggiata se un utente compie una azione per selezionare una query tra quelle proposte (ad esempio, premendo il tasto Invio oppure cliccando il pulsante Cerca), clicca un link sulla pagina dei risultati, oppure smette di digitare per un tempo superiore o uguale a tre secondi“. Google Instant sembra quindi capace di migliorare la qualità dei Click, aiutando gli utenti a digitare Query che li legano più direttamente alla risposta di cui hanno bisogno.
Le Impression, prosegue il post sul blog,  sono misurate in tre modi con Google Instant:
– “quando il vostro sito compare tra i Risultati di Ricerca in risposta ad una Query completa di un utente (es. quando l’utente preme “Invio” o seleziona un termine dal menu di autocompletamente). Questo è il modello tradizionale
– quando l’utente inizia a digitare un termine su Google e clicca su di un Link della SERP, un Annuncio Adwords od una Chiave di Ricerca Correlata.
– quando l’utente smette di digitare ed i risultati sono visualizzati per un minimo di 3 secondi
“.
Attualmente Google Instant è stato lanciato in sette paesi, tra cui USA, U.K. , Germania, Francia , Italia, Spagna e Russia ed è stato reso disponibile Firefox 3+, Safari 5+, IE 8 e Google Chrome 5+.

Fonti:

Google Instant alla velocità del pensiero

Google instant will impact search ads and seo

– Google Instanti: ricerca mentre scrivi

Blog Google Italia

0

Lascia il tuo commento

Lascia qua la tua recensione.
Dicci cosa ne pensi dell’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *