Posizionamento motori di ricerca: Alcuni utili consigli per essere primi sui motori di ricerca


Scegli keywords pertinenti e frequentemente ricercate sui motori di ricerca

Il posizionamento sui motori di ricerca deve partire sempre dallo studio delle keywords adatte al vostro sito. Per farlo è necessario interrogarsi su:

  • le parole chiave che definiscono meglio i contenuti del sito web;
  • il volume di ricerca sui motori di ricerca che possono contenere le parole scelte;
  • la concorrenza di altri siti sui motori di ricerca in relazione alle keywords selezionate.

La scelta definitiva delle parole chiave da utilizzare sarà il risultato dell’elenco iniziale di parole pertinenti, filtrato in base al volume di ricerca sui motori e in base alla concorrenza esistente per ogni singola parola chiave. E’ importante sottolineare che ogni pagina del sito deve essere ottimizzata per una parola chiave precisa. Focalizzare i contenuti e le parole chiave permette di migliorare il posizionamento e rendere ancora più comprensibili i contenuti del vostro sito.

Ottimizza i metatags della pagina

Prima di tutto definiamo il significato di meta tag: sono delle particolari “etichette” non visibili nella pagina web, ma che forniscono delle informazioni molto importanti ai motori di ricerca.
Tutte le pagine web hanno tre etichette fondamentali per il posizionamento sui motori di ricerca: il title, la description e le keywords, che devono essere usate seguendo particolari criteri:

  • utilizzare nel title la keyword sulla quale si intende focalizzare, inserendola più a sinistra possibile. Il title deve presentare il sito e pertanto non può essere solo un elenco di parole chiave, ma deve anche contenere una breve descrizione inerente i contenuti della pagina;
  • la description, deve spiegare in pochissime righe il contenuto della pagina;
  • le keywords, devono essere poche e focalizzate sul contenuto preciso della pagina.

Inserisci la keyword principale nei titoli e sottotitoli della pagina

Il contenuto della pagina deve avere solo un titolo principale (tag h1) e vari sottotitoli. Per raggiungere un posizionamento ottimale sui motori di ricerca è molto importante che la keyword sia presente sia nel titolo principale che nei sottotitoli. Ogni pagina web deve avere un titolo che sintetizzi il suo contenuto con la parola chiave di riferimento, solo mettendo in atto questa corrispondenza il motore di ricerca potrà cogliere la pertinenza con l’oggetto ricercato. Google tiene conto di alcuni elementi per valutare la corrispondenza tra titoli e parole chiave:

  • presenza delle parole chiave del titolo anche sui contenuti, in caso contrario potrà penalizzare la pagina web non prendendola in considerazione;
  • unicità, cioè ogni titolo deve appartenere ad una pagina, altrimenti Google farà fatica a capirne la pertinenza e potrà considerare il contenuto un duplicato;
  • posizione delle parole chiave, essa vanno inserite più a sinistra possibile

Crea testi che contengano la keyword obiettivo

I testi da inserire nella pagina devono avere la keyword obiettivo al suo interno e una volta scelte quelle da utilizzare, si deve analizzare il numero di volte che appaiono. In linea generale, devono essere presenti nel testo in una proporzione inferiore al 5 % del totale di parole del testo.
Altro elemento da tenere in considerazione è evitare le forzature. Il testo deve essere scritto per l’utente e pertanto non dobbiamo inserire la keyword in modo illogico, solo per piacere ai motori di ricerca. Ricordati che devi generare un contenuto fresco, originale e di facile comprensione!
Infine attento alla cannibalizzazione delle keywords, cioè se si hanno 4 pagine ottimizzate per la solita parola chiave il rank sarà di 1/4 del totale. Per ovviare questo problema è consigliabile usare keywords specifiche (long tail), e lasciare le parole chiave principali sulla prima pagina.

Fai in modo che altri siti web parlino del tuo sito e inseriscano links verso questo

Uno degli elementi principali per raggiungere un ottimo posizionamento è la qualità e la quantità dei link esterni che puntano verso il tuo sito. Per ottenere questi link è opportuno focalizzarsi sulla qualità dei contenuti: se questi appaiono interessanti e ben curati piano piano la rete parlerà di voi. Un piccolo trucchetto per far sì che il web parli di voi: è curare e mantenere i contatti attraverso i social network ed i blog inerenti al vostro servizio/prodotto.

Aggiorna con frequenza i contenuti del tuo sito

Un sito aggiornato con frequenza raggiunge un posizionamento sui motori di ricerca superiore. Rendi i tuoi utenti in grado di usufruire di informazioni fresche ed originali. I motori di ricerca monitorano periodicamente i siti presenti nei loro database “premiando”, in termini di indicizzazione e posizionamento, i siti che presentano sempre nuovi aggiornamenti. L’aggiornamento dei contenuti favorisce una migliore navigabilità e usabilità del sito stesso. Dunque la regola fondamentale è CURA I CONTENUTI!

Crea una sitemap.xml per assicurarti che Google indicizzi con precisione il tuo sito

La sitemap.xml è un file, scritto in formato .xml, che contiene la mappa di tutte le URL del sito web nel quale è contenuta. Creare una sitemap.xml e fare un submit, attraverso il Web Master Tool del tuo account Google, ti permetterà quindi di fare indicizzare tutte le URL del sito.  In questo file, per ogni URL, si specificano alcune informazioni utili ai motori di ricerca:

  • la data dell’ultimo aggiornamento;
  • la frequenza di aggiornamento;
  • l’importanza che l’URL ha in relazione a tutte le altre pagine del sito

Grazie a tale strumento le tue pagine saranno indicizzate, e si potranno vedere correttamente sul motore di ricerca.

Crea un file robots.txt

Il file robots.txt consiste in un elenco di tasti che permettono di comunicare le URL che non vuoi indicizzare. Il posizionamento sui motori di ricerca delle pagine è importantissimo, ma tuttavia è opportuno escludere, tramite il robots.txt, alcune parti del sito che non desideriamo pubblicizzare come, ad esempio, le aree riservate.

Ricapitolando quindi, il file robots.txt è necessario solo se nel tuo sito sono presenti contenuti che vuoi che vengano esclusi dall’indicizzazione dei motori di ricerca.

Monitora il traffico del sito attraverso le statistiche offerte da strumenti come Google Analytics

Il posizionamento motori di ricerca è un lavoro dinamico nel tempo e deve essere migliorato e valutato quotidianamente. Il controllo delle statistiche di traffico del sito è fondamentale per definire le azioni e gli interventi più utili da fare per migliorare ulteriormente le proprie posizioni sui motori.
Google ti offre uno strumento, Google Analytics, in grado di aiutarti a monitorare il tuo sito ed il traffico che genera. Allacciando così il tuo sito web ad un account di Google Analytics potrai migliorare e direzionare al meglio le tue strategie di webmarketing.

Il posizionamento sui motori di ricerca dipende anche dai social network

L’evoluzione del web e delle abitudini di navigazione degli utenti ha aggiunto una nuova variabile sul posizionamento: la popolarità sui social network. Fare attività sui social network e promuovere argomenti di qualità è fondamentale per aumentare il prestigio dei contenuti del tuo sito web. Google in fondo ragiona in un modo molto semplice: se i contenuti del tuo sito vengono condivisi e diffusi spontaneamente dagli altri utenti allora è evidente che il sito apporta informazioni di qualità alla rete e dunque merita un buon posizionamento sui motori di ricerca!

 

Scarica il Libro completo

Vuoi scoprire gli altri segreti per fare un sito bello ed ottimizzato sui motori di ricerca? Scarica il nostro libro completo. E’ Gratis!

100% Privacy rispettata. No Spam