Posizionamento motori di ricerca: Alcuni utili consigli per essere primi sui motori di ricerca


Scegli keywords pertinenti e frequentemente ricercate sui motori di ricerca

Il posizionamento sui motori di ricerca deve partire sempre dallo studio delle keywords adatte al vostro sito. Per farlo è necessario interrogarsi su:

  • le parole chiave che definiscono meglio i contenuti del sito web;
  • il volume di ricerca sui motori di ricerca che possono contenere le parole scelte;
  • la concorrenza di altri siti sui motori di ricerca in relazione alle keywords selezionate.

La scelta definitiva delle parole chiave da utilizzare sarà il risultato dell’elenco iniziale di parole pertinenti, filtrato in base al volume di ricerca sui motori e in base alla concorrenza esistente per ogni singola parola chiave. E’ importante sottolineare che ogni pagina del sito deve essere ottimizzata per una parola chiave precisa. Focalizzare i contenuti e le parole chiave permette di migliorare il posizionamento e rendere ancora più comprensibili i contenuti del vostro sito.

Le parole chiave sono quindi un insieme di parole attorno alle quali si costruisce un contenuto per un sito web o per un blog. Le parole chiave per svolgere correttamente la loro funzione di indicizzazione di una pagina web devono risultare pertinenti con i contenuti dell’articolo, la scelta quindi deve essere molto accurata.

Per individuare quelle giuste è necessario svolgere una ricerca approfondita non solo delle parole chiavi pertinenti ai contenuti, ma anche ricercando le parole che gli utenti utilizzano di più per cercare informazioni su quel determinato argomento.

Ottimizza i metatags della pagina

Prima di tutto definiamo il significato di meta tag: sono delle particolari “etichette” non visibili nella pagina web, ma che forniscono delle informazioni molto importanti ai motori di ricerca.
Tutte le pagine web hanno tre etichette fondamentali per il posizionamento sui motori di ricerca: il title, la description e le keywords, che devono essere usate seguendo particolari criteri:

  • utilizzare nel title la keyword sulla quale si intende focalizzare, inserendola più a sinistra possibile. Il title deve presentare il sito e pertanto non può essere solo un elenco di parole chiave, ma deve anche contenere una breve descrizione inerente i contenuti della pagina;
  • la description, deve spiegare in pochissime righe il contenuto della pagina;
  • le keywords, devono essere poche e focalizzate sul contenuto preciso della pagina.

Posizionamento sui motori di ricerca: Meta tags Title

Ecco qualche buona pratica per ottimizzare il primo meta tag menzionato sopra: Title. Il Titolo della tua pagina svolge la funzione di comunicare il tema della pagina agli utenti ma anche ai motori di ricerca, quindi come è stato già detto il <title> dovrebbe essere posizionato all’interno del codice HTML della pagina nel tag <haed>.  Per evitare copie cerca di trovare un titolo diverso per ogni pagina del tuo sito web. Questo meta tag dovrebbe comparire quando fai una ricerca nel primo rigo del risultato, guarda la figura sotto:

motori_di_ricerca

Consigliamo di scegliere come titolo della tua homepage il nome del sito o della tua attività, oppure puoi inserire delle parole chiave come il luogo o il servizio che dai agli utenti. Quando scegli il tuo titolo stai attento alla relazione con l’argomento della pagina, non inserire delle parole che non c’entrano niente con il tuo sito web, solo perché ti piacciono! Evita inoltre di utilizzare titoli troppo generici tipo “nuova pagina” o “pagina 1″. Ogni pagina dovrebbe avere un tag Title diverso, solo così potrai far meglio capire a Google di cosa tratta quel determinato spazio web, queste informazioni aiuteranno ancor di più il posizionamento sui motori di ricerca. Infine cerca di non usare dei titoli lunghi altrimenti, non appariranno per interi nel motore di ricerca di Google, come nell’immagine sotto:

posizionamento_su_google

 

Posizionamento sui motori di ricerca: Meta tags <Description>

La description a differenza del titolo dovrebbe essere più lunga, perché è una breve descrizione che aiuta a Google a capire quale sia l’argomento della pagina. La lunghezza consigliata dovrebbe essere tra le 2 e 3 righe. il tag <description> è posizionato all’interno del tag <haed> del documento HTML. Questo meta tag è molto importante per il posizionamento sui motori di ricerca, perché Google lo usa come frase di descrizione, chiamata snippet.

meta_description

Ti consigliamo di prestare molta attenzione a questa descrizione che abbia una certa relazione con il contenuto, ma che non sia piena solo ed esclusivamente di parole chiave. Solitamente è molto utile anche all’utente, perché attraverso la lettura di essa capirà se il sito web proposto dal motore di ricerca soddisfa ciò che stava cercando. Non usare delle descrizioni generiche, sii coinciso descrivendo l’argomento del tuo sito web e evita intro tipo “questo sito web parla di…” “all’interno di questa pagina web troverai…”. Anche per il meta tag <description> crea delle descrizioni uniche per ogni pagina per evitare copiature.

Inserisci la keyword principale nei titoli e sottotitoli della pagina

Il contenuto della pagina deve avere solo un titolo principale (tag h1) e vari sottotitoli. Per raggiungere un posizionamento ottimale sui motori di ricerca è molto importante che la keyword sia presente sia nel titolo principale che nei sottotitoli. Ogni pagina web deve avere un titolo che sintetizzi il suo contenuto con la parola chiave di riferimento, solo mettendo in atto questa corrispondenza il motore di ricerca potrà cogliere la pertinenza con l’oggetto ricercato. Google tiene conto di alcuni elementi per valutare la corrispondenza tra titoli e parole chiave:

  • presenza delle parole chiave del titolo anche sui contenuti, in caso contrario potrà penalizzare la pagina web non prendendola in considerazione;
  • unicità, cioè ogni titolo deve appartenere ad una pagina, altrimenti Google farà fatica a capirne la pertinenza e potrà considerare il contenuto un duplicato;
  • posizione delle parole chiave, essa vanno inserite più a sinistra possibile

Un motore di ricerca scanasiona la tua pagina per posizionarla nel modo giusto, quindi diventa fondamentale posizionare le parole chiave scelte per indicizzarla nel modo più adatta. In particolar modo Google fa sempre più caso a titoli e i sottotitoli, che hanno la funzione di introdurre l’argomento della pagina sia per l’utente che per il motore di ricerca. Ti consigliamo di non esitare quando lo ritieni opportuno di suddividere i tuoi testi in paragrafi utilizzando i sottotitoli come h2, h3, h4, h5, h6.

Crea testi che contengano la keyword obiettivo

I testi da inserire nella pagina devono avere la keyword obiettivo al suo interno e una volta scelte quelle da utilizzare, si deve analizzare il numero di volte che appaiono. In linea generale, devono essere presenti nel testo in una proporzione inferiore al 5 % del totale di parole del testo.
Altro elemento da tenere in considerazione è evitare le forzature. Il testo deve essere scritto per l’utente e pertanto non dobbiamo inserire la keyword in modo illogico, solo per piacere ai motori di ricerca. Ricordati che devi generare un contenuto fresco, originale e di facile comprensione!
Infine attento alla cannibalizzazione delle keywords, cioè se si hanno 4 pagine ottimizzate per la solita parola chiave il rank sarà di 1/4 del totale. Per ovviare questo problema è consigliabile usare keywords specifiche (long tail), e lasciare le parole chiave principali sulla prima pagina.

Possiamo quindi suddividere le parole chiavi in:

  • primarie, cioè tutti quei termini caratterizzate da un forte valore semantico e sono estremamente mirate, specifiche e molto competitive sul mercato.
  • secondarie, sono i termini più generali a cui si rivolgono gli utenti maggiormente indecisi o disinformati sull’argomento. Gli utenti per arrivare ad informarsi su ciò di cui hanno veramente bisogno passano attraverso diverse parole inerenti all’argomento.

Consiglio molto importante è quello di inserire nei vostri testi dei contenuti naturali, evitando forzature nell’inserimento delle parole chiave obiettivo, che comunque devono essere presenti, raggiungendo la famosa long tail. Altro trucco utile per raggiungere la long tail è creare contenuti medio-lunghi, così saremo certi di avere una discreta ripetizione di parole obiettivo e un insieme di parole inerenti all’argomento.

Come è stato già detto, ci sono molti strumenti utili all’analisi delle parole chiave giuste da inserire all’interno dei contenuti. Uno di questi è il semplice completamento automatico del motore di ricerca Google, che si basa sulle ricerche maggiormente effettuate dagli utenti, come si può vedere nella figura sotto.

posizionamento_google

Utilizzando questo semplice metodo è però necessario avere delle accortezze:

  1. effettuate il log-out dai vostri account Google, in caso contrario i suggerimento daranno basati sulle ricerche precedenti.
  2. svolgete la ricerca di parole chiave utilizzando la “navigazione in incognito“.

Per ulteriori approfondimenti potete consultare la guida di Google

Fai in modo che altri siti web parlino del tuo sito e inseriscano links verso questo

Uno degli elementi principali per raggiungere un ottimo posizionamento è la qualità e la quantità dei link esterni che puntano verso il tuo sito. Per ottenere questi link è opportuno focalizzarsi sulla qualità dei contenuti: se questi appaiono interessanti e ben curati piano piano la rete parlerà di voi. Un piccolo trucchetto per far sì che il web parli di voi: è curare e mantenere i contatti attraverso i social network ed i blog inerenti al vostro servizio/prodotto.

 Creare una buona e corposa link building è la strategia più potente per il posizionamento del tuo sito web sui motori di ricerca, proprio perché considerato da Google lo strumento migliore per capire il valore di un sito web. E’ fondamentale trovare delle strategie adatte per creare una buona link building che abbiano lo scopo di far comprendere l’autorevolezza del sito ai motori di ricerca. Più un sito web viene considerato autorevole e valido più salirà tra le posizioni dei motori di ricerca. Per riuscire a creare una buona link building è quindi necessario mettere in atto le strategie giuste.

Aumenta il tuo posizionamento sui motori di ricerca metti in atto una buona strategia di link building!

Come fare per generare link esterni che puntino verso il tuo sito web? Ti diamo qualche piccolo consiglio:

  1. crea sempre dei buoni contenuti, in modo da invogliare i tuoi utenti a condividere e pubblicare sui social i link delle tue pagine web, generando così dei link naturali;
  2. cerca di interagire con coloro che scrivono sul web come te! Prova a citare nei tuoi contenuti i link di qualche altro blogger autorevole e vedrai che prima o poi faranno lo stesso anche con i tuoi;
  3. fatti conoscere dalla rete e dai tutti coloro che scrivono sul web. Evita lo spam dei tuoi contenuti, ma quando l’argomento è pertinente puoi far presente ad altri, che come te scrivono sullo stesso argomento, l’esistenza del tuo articolo;
  4. Commentare e lasciare delle recensioni, potrebbe essere una strategia utile, magari il favore anche qui verrà ricambiato;
  5. Recensire per primo prodotti nuovi, se sul mercato c’è l’uscita di un nuovo prodotto cerca di essere il primo a recensirlo, in modo tale che gli altri siano costretti a condividere il tuo articolo per far conoscere il prodotto o il servizio;
  6. Fai parlare gli influencer giusti, sono loro che pubblicheranno e condivideranno articoli e post linkati direttamente alle tue pagine web ed alle tue schede prodotto.

Aggiorna con frequenza i contenuti del tuo sito

Un sito aggiornato con frequenza raggiunge un posizionamento sui motori di ricerca superiore. Rendi i tuoi utenti in grado di usufruire di informazioni fresche ed originali. I motori di ricerca monitorano periodicamente i siti presenti nei loro database “premiando”, in termini di indicizzazione e posizionamento, i siti che presentano sempre nuovi aggiornamenti. L’aggiornamento dei contenuti favorisce una migliore navigabilità e usabilità del sito stesso. Dunque la regola fondamentale è CURA I CONTENUTI!

Un sito web poco curato e soprattutto senza degli aggiornamenti visibili lascia pensare all’utente che si stia trovando di fronte ad un sito web abbandonato e non più utilizzato, ciò non favorisce di certo l’aumento del traffico. Se un utente ha delle percezioni negative nei confronti del tuo sito web di certo non vi farà più ritorno e nella peggiore delle ipotesi, ma che non si discosta molto dalla realtà, vi farà una cattiva pubblicità, dimezzando i vostri possibili visitatori. Ciò significa che il traffico del vostro sito diminuirà così come il vostro posizionamento sui motori di ricerca.

In caso contrario quando un utente si imbatte in un sito web piacevole, facilmente navigabile e dove trova informazioni attendibili ed aggiornate, continuerà la navigazione, tornerà sul sito tutte le volte che avrà bisogno e sarà predisposto positivamente nei confronti del brand. Al di là della percezione degli utenti ciò che più interessa in questa sede è la percezione di Google. Ma anche dal punto di vista dei motori di ricerca le cose non cambiano, infatti l’aggiornamento dei contenuti garantirà a Google che voi siete attivi e che vi state impegnando a creare contenuti sempre nuovi ed originali. Questo risulta quindi un altro fattore incidente sul posizionamento sui motori di ricerca.

Crea una sitemap.xml per assicurarti che Google indicizzi con precisione il tuo sito

La sitemap.xml è un file, scritto in formato .xml, che contiene la mappa di tutte le URL del sito web nel quale è contenuta. Creare una sitemap.xml e fare un submit, attraverso il Web Master Tool del tuo account Google, ti permetterà quindi di fare indicizzare tutte le URL del sito.  In questo file, per ogni URL, si specificano alcune informazioni utili ai motori di ricerca:

  • la data dell’ultimo aggiornamento;
  • la frequenza di aggiornamento;
  • l’importanza che l’URL ha in relazione a tutte le altre pagine del sito.

Grazie a tale strumento le tue pagine saranno indicizzate, e si potranno vedere correttamente sul motore di ricerca.

La funzione primaria della sitemap.xml è quella di creare una mappa del proprio sito web da spedire ai motori di ricerca per informarli su cosa troveranno in un determinato sito web. Viene definita come una specie di comunicazione diretta tra sito web e motori di ricerca, in particolari con gli spider alla base dei motori di ricerca. Proprio per questo collegamento diretto tra sito web e Google, avere una sitemap.xml incide molto sui fattori che influenzano il posizionamento sui motori di ricerca.

All’interno della sitemap.xml si trovano tutte quelle informazioni, che attraverso i meta dati, fanno cogliere al motore di ricerca quali sono le caratteristiche di quella determinata pagina web, come ad esempio se è adattabile a dispositivi mobile, video, immagini, notizie, informazioni geografiche. Il webmaster quando crea la site map del tuo sito web ha la responsabilità di comunicare tutto ciò che viene ritenuto importante e che il motore di ricerca deve sapere per poter posizionare al meglio lo spazio web.

Crea un file robots.txt

Il file robots.txt consiste in un elenco di tasti che permettono di comunicare le URL che non vuoi indicizzare. Il posizionamento sui motori di ricerca delle pagine è importantissimo, ma tuttavia è opportuno escludere, tramite il robots.txt, alcune parti del sito che non desideriamo pubblicizzare come, ad esempio, le aree riservate.

Ricapitolando quindi, il file robots.txt è necessario solo se nel tuo sito sono presenti contenuti che vuoi che vengano esclusi dall’indicizzazione dei motori di ricerca. Il file robots.txt è composto da blocchi di istruzioni:

  1. User-agent: lo spider di riferimento;
  2. Disallow: il file che non deve essere preso in considerazione per l’indicizzazione.

Esistono delle accortezze per far risultare il file robots.txt utile alla seo e quindi al posizionamento sui motori di ricerca del proprio sito web:

  • deve essere utilizzato per gestire i contenuti che vengono duplicati,
  • le istruzioni di disallow devono essere utilizzate con criterio,
  • i blocchi alle URL imposti dal robots.txt, non garantiscono la non comparsa sui motori di ricerca,
  • l’istruzione disallow non significa che vengono eliminati i contenuti, ma che gli spider non possono vederli,
  • attenzione al blocco dei link in ingresso, cioè se una URL viene bloccata, ma si ha una pagina con un link verso tale URL,si potrebbero avere degli effetti non troppo positivi come la generazione di risultati senza titoli o senza descrizioni quando si fa una ricerca ad esempio su google.

Monitora il traffico del sito attraverso le statistiche offerte da strumenti come Google Analytics

Il posizionamento motori di ricerca è un lavoro dinamico nel tempo e deve essere migliorato e valutato quotidianamente. Il controllo delle statistiche di traffico del sito è fondamentale per definire le azioni e gli interventi più utili da fare per migliorare ulteriormente le proprie posizioni sui motori.
Google ti offre uno strumento, Google Analytics, in grado di aiutarti a monitorare il tuo sito ed il traffico che genera. Allacciando così il tuo sito web ad un account di Google Analytics potrai migliorare e direzionare al meglio le tue strategie di webmarketing.

Google Analytics è uno strumento gratuito che ti permette di monitorare costantemente il traffico che si genera all’interno del tuo sito web. Puoi cos’ facilmente renderti conto del comportamento dei tuoi utenti per poter ottimizzare meglio il tuo sito. Se ad esempio noti, dai grafici offerti da questo strumento gratuito, che una determinata pagina ha un tasso di rimbalzo molto alto significa che dovrai probabilmente modificare e rendere più accattivanti e persuasivi i suoi contenuti. Puoi anche capire se i tuoi utenti stanno atterrando sulle tue pagine web perché cercano la parola che tu hai indicizzato per quella pagina. Se ciò non accade, forse devi rivederle meglio. Praticamente attraverso il monitoraggio delle tue pagine web potrai capire se i tuoi utenti stanno avendo una buona esperienza sul tuo sito web.

Il posizionamento sui motori di ricerca dipende anche dai social network

L’evoluzione del web e delle abitudini di navigazione degli utenti ha aggiunto una nuova variabile sul posizionamento: la popolarità sui social network. Fare attività sui social network e promuovere argomenti di qualità è fondamentale per aumentare il prestigio dei contenuti del tuo sito web. Google in fondo ragiona in un modo molto semplice: se i contenuti del tuo sito vengono condivisi e diffusi spontaneamente dagli altri utenti allora è evidente che il sito apporta informazioni di qualità alla rete e dunque merita un buon posizionamento sui motori di ricerca!

Risulta molto importante per il posizionamento sui motori di ricerca avere i social signal sul proprio sito web, questi sono degli struumenti molto utili a coloro che vogliono condividere i contenuti della tua pagina web.  Grazie ai social signal i tuoi lettori potranno condividere le pagine sui social, così che si possa innescare un comportamento virale dei lettori.

social_signal_1_Minute_Site

Numerose volte i motori di ricerca hanno affermato l’importanza dei social per il posizionamento sulle SERP, ma non è mai stato definito con precisione quanto questi influiscono. Nonostante ciò è comunque molto importante non ignorarli, infatti contribuiscono ad aumentare la visibilità dei contenuti delle tue pagine web e anche semplicemente con un tweet, un +1 ed un mi piace potrai aumentare il traffico verso il tuo sito web. Ricorda infatti che se un contenuto riceve molte attenzioni, potrà essere più facile che qualche lettore o blogger inserisca un tuo link naturalmente.

Per approfondire l’argomento sui social leggi qui

Posizionamento sui motori di ricerca: risorsa multimediali

Se volete approfondire ancora di più sull’argomento vi consigliamo di visionare questo Webinar dell’esperta in Web Marketing Simona Bigazzi

 [wdgpo_plusone]

Scarica il Libro completo

Vuoi scoprire gli altri segreti per fare un sito bello ed ottimizzato sui motori di ricerca? Scarica il nostro libro completo. E’ Gratis!

100% Privacy rispettata. No Spam